Degrado assoluto al cimitero di Barletta: un comunicato di Carlo Leone

barlettanews- degrado cimitero barletta

Riportiamo qui di seguito la denuncia del vice coordinatore regionale di Rivoluzione Cristiana, Carlo Leone, sulla questione del degrado in cui versa il nostro cimitero comunale.

<<Ecco come si presenta il Cimitero di Barletta dopo un po’ di pioggia: in assoluto degrado per il fango. A distanza di tanti mesi dalle mie denunce non si è risolto nulla, perché i lavori non vengono eseguiti a regola d’arte. Chi controlla questi lavori? Quando viene seppellito qualcuno l’area va ricoperta con dei bricioli di sassi, come mai questo non avviene? Alle prime piogge i cittadini sono costretti a raggiungere i propri cari nel fango. Tutto ciò è inammissibile, quindi chiedo a chi di competenza di provvedere al più presto al ripristino di quell’area. Anche dove sono stati eseguiti i lavori vediamo le tombe che sprofondando.>>

<<Un altro problema è quello dei contenitori dei fiori: stracolmi, non vengono svuotati non so da quanto tempo. Io penso che i nostri cari dovrebbero versare in un ambiente sacro, e così non possono riposare in pace. Altra criticità tanto assurda quanto pazzesca sono i continui furti all’interno del Cimitero, episodi che purtroppo avvengono con una cadenza regolare e che riguardano soprattutto i fiori dalle tombe. Mi chiedo come si possa arrivare ad avere un comportamento così incivile, addirittura quando vengono rubati oggetti personali dei defunti, posizionati dai loro cari in segno di rispetto.>>

<<Chiedo che ci sia un controllo da parte delle forze dell’ordine per evitare questi atti di puro sciacallaggio. Non è affatto giusto che un luogo sacro non debba essere al sicuro. E se ci fosse stato un ufficio Comunale al cimitero – come è sempre stato – tutto, forse, sarebbe diverso. Quello che avviene nel nostro Cimitero di Barletta è qualcosa che offende la dignità dei vivi è dei morti. È un luogo abbandonato dalle istituzioni, dove ognuno si comporta come vuole senza rispettare alcuna regola. È indispensabile che si effettuino controlli da parte delle istituzioni e che si affronti il problema con serietà e competenza. Altrimenti, prima o poi, sarà impossibile intervenire. “Il  cimitero è uno spazio aperto tra le rovine, ammantato d’inverno di violette e margherite. Potrebbe far innamorare qualcuno della morte, pensare di essere seppelliti in un posto così dolce” Ecco: il cimitero di Barletta è l’esatto contrario.>>

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here