Caracciolo: si proceda con la gara d’appalto per i 24 alloggi popolari

La Regione Puglia con una nota del 9 Ottobre 2014 ha invitato il Comune di Barletta a procedere all’indizione della gara di appalto per l’intervento della realizzazione dei 24 alloggi popolari, che rientrano nel Piano Nazionale di edilizia abitativa, al fine di rispettare i tempi indicati nel Protocollo d’Intesa sottoscritto in data 9 Dicembre 2013. L’invito da parte della Regione segue il passaggio della cosiddetta verifica di coerenza del progetto definitivo col progetto originale dopo la quale è stata comunicata l’avvenuta verifica sia al Ministero delle Infrastrutture che al Comune di Barletta.

“Ad un mese dalla comunicazione della Regione Puglia all’amministrazione comunale chiedo – scrive il consigliere regionale Filippo Caracciolo – quali sono state le azioni promosse dal Comune di Barletta rispetto all’indizione delle procedure di gara. Come ricordato più volte nei mesi passati con la costruzione dei 24 alloggi popolari torna a Barletta, dopo decenni, l’edilizia residenziale pubblica”.

“Rivolgo – continua il presidente della V Commissione Filippo Caracciolo – al sindaco Pasquale Cascella ed all’amministrazione comunale tutta un accorato appello per chiedere che si faccia tutto il possibile per espletare in tempi stretti le procedure previste e necessarie in modo da poter cantierizzare la realizzazione dei 24 alloggi popolari entro l’inizio del 2015. I tempi stimati per la realizzazione dei 24 alloggi sono di 720 giorni”.

“Il ritardo – evidenzia Filippo Caracciolo – inizia a diventare ingiustificabile anche perché causare lo slittamento nell’inizio dei lavori significa compromettere la consegna dei lavori entro la prima metà del 2017. Nel 2017, data auspicata di consegna dei 24 alloggi popolari, saranno passati quasi dieci anni dal Decreto del Ministero delle Infrastrutture del 18 dicembre 2007 da cui ha avuto origine l’intervento. Richiamo l’attenzione di tutte le parti coinvolte alle proprie responsabilità delle quali saremo chiamati a rispondere di fronte ai cittadini. Ognuno dovrà rispondere e dar conto di ciò che è stato o non è stato fatto rispetto alla realizzazione dei 24 alloggi popolari ed in relazione alle scadenze previste”.

“L’opportunità dei nuovi alloggi, finanziati con risorse statale ed un importo di 3 milioni di euro, merita a mio avviso la massima solerzia amministrativa per la stessa importanza sociale dell’opera. Attraversiamo, come chi è a contatto con la cittadinanza sa molto bene, una fase storica sociale ed economica difficilissima. Nelle ultime settimane proprio l’emergenza abitativa, che va in parallelo con la crisi economica, è entrata in maniera prepotente nell’agenda politica del Paese e nelle cronache quotidiane. Per queste ragioni chiedo all’amministrazione comunale di dimostrare impegno e reattività rispetto a queste ultime fasi nell’iter per la realizzazione dei 24 alloggi popolari. Nella mia funzione di consigliere regionale – conclude Filippo Caracciolo – continuerò a sollecitare la massima attenzione tanto da parte del Comune di Barletta quanto, come ho fatto finora, da parte della Regione Puglia. Sono convinto che solo tramite azioni concrete la politica avrà modo di recuperare il vuoto di sfiducia che esiste tra istituzioni e cittadinanza. Le amministrazioni ed i gruppi dirigenti avranno pertanto sempre più l’obbligo di misurarsi con risultati concreti e solo con quelli”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here