Caracciolo: “La trasparenza è la garanzia migliore per la tutela dei cittadini”

Intervento del consigliere regionale e Presidente della V Commissione Ambiente della Regione Puglia Filippo Caracciolo a seguito della seduta odierna della V Commissione Ambiente che dopo l’approvazione da parte della giunta comunale di Barletta avvenuta in data 5 novembre e della giunta regionale pugliese del 10 Novembre 2015 ha esaminato il Protocollo d’intesa per la realizzazione di un monitoraggio ambientale nel territorio della città di Barletta tra Provincia di Barletta-Andria-Trani, Comune di Barletta, Arpa Puglia, Asl Bat e CNR-IRSA che sarà sottoscritto pubblicamente a Barletta Venerdì 13 Novembre alle ore 10.00 presso la sala consiliare di Barletta in Corso Vittorio Emanuele”

“Il Protocollo d’Intesa tra gli enti preposti alla tutela dell’Ambiente e della Salute dei cittadini fa seguito all’impegno assunto dall’assessore regionale all’Ambiente Santorsola e dal sottoscritto in occasione della seduta della V Commissione Ambiente del 2 Settembre in cui abbiamo con chiarezza espresso la necessità di rispondere alle preoccupazioni dei cittadini Barletta con un piano di investigazioni di area vasta. Nella discussione in Commissione Ambiente del 2 Settembre, da me voluta anche per riportare la discussione tra gli enti ad un clima di maggiore collaborazione, è emersa la necessità di studiare possibili correlazioni tra impianti autorizzati ed emissioni diffuse nell’area caratterizzata da una situazione ambientale complessa dovuta ad una significativa concentrazione di insediamenti industriali nell’area industriale di Barletta in direzione sud verso Trani per un raggio di circa 3 Km”.

“L’importante risultato arriva dopo più di due mesi di intenso lavoro – scrive il Presidente Filippo Caracciolo – in cui con l’assessore regionale all’ambiente Santorsola abbiamo operato per creare le condizioni e dare avvio a forme specifiche di collaborazione tra enti e istituzioni con riferimento alle rispettive competenze. Un ringraziamento va da parte nostra a tutte le amministrazioni e agli enti coinvolti per la sensibilità e lo spirito di collaborazione dimostrato. Il Protocollo di Intesa si pone la finalità di acquisire un quadro ambientale di dettaglio relativamente alla qualità dell’aria e alla presenza di inquinanti nell’area investigata. Consentirà alle amministrazioni locali di adottare, a seguito dell’esame delle risultanze del monitoraggio ovvero sulla base di dati certi, tutte le misure che consentano di preservare e migliorare il contesto territoriale dal punto di vista ambientale favorendo processi di equilibrato e sostenibile sviluppo del territorio armonizzando esigenze di crescita e consolidamento delle attività produttive con l’imperativa tutela della salute e dell’ambiente. La Regione Puglia – continua il consigliere regionale Filippo Caracciolo – partecipa alla copertura dei costi per un importo pari a € 70.000,00 per le attività di monitoraggio previste dallo stesso Protocollo d’Intesa”.

“La campagna di monitoraggio e l’analisi ambientale-territoriale approfondita sono strumenti con cui le istituzioni potranno finalmente dare risposte certe e inequivocabili alle sollecitazioni che giungono dal territorio. La Regione Puglia con lo schema di protocollo d’intesa approvato ieri dalla Giunta regionale con delibera n. 2033 del 10/11/2015 ha ritenuto di condividere le attività di concertazione tecnica già avviate dalla Provincia di Barletta-Andria-Trani e anche per tali ragioni affiderà alla Provincia il ruolo di coordinamento delle azioni descritte del Protocollo. La trasparenza è la migliore garanzia per la tutela dei cittadini. Perciò – conclude il consigliere regionale e Presidente della V Commissione Ambiente Filippo Caracciolo – possiamo affermare di aver con responsabilità svolto il nostro ruolo di politici e amministratori sebbene abbiamo sempre l’obbligo di mantenere alta la guardia su temi primari come l’Ambiente e la Salute”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here