Caporalato e lavoro nero. Ventola: “Oltre a combatterlo serve semplificare e sburocratizzare”

attività estrattive

“Lotta al caporalato, al lavoro nero in agricoltura senza se e senza ma”, è stato il commento del Consigliere Regionale del gruppo Oltre con Fitto, Francesco Ventola.

Occasione di approfondimento e analisi è stata l’audizione delle organizzazioni datoriali agricole sul tema da parte delle Commissioni Consiliari della Regione Puglia IV e VI.

“Parallelamente si rende necessario e con urgenza intervenire per sburocratizzare e facilitare le pratiche di collocamento – ha aggiunto il Consigliere Ventola -. Troppo complicato  per le aziende agricole ed in particolare modo per quelle piccole e medie che sono la stragrande maggioranza in Puglia, collocare i lavoratori”.

“Penso sia improcrastinabile adoperarsi per norme che semplifichino, che agevolino chi vuole assumere. Perciò – ha concluso il neo Consigliere regionale -, si rende anche necessario intervenire a livello regionale per modificare la norma pugliese che ha istituito l’indice di congruità con cui sono state stabilite le quote di manodopera in rapporto alla estensione/coltura dei terreni posseduti dagli agricoltori: un modo preistorico di combattere il lavoro nero nel settore; un paradosso per gli agricoltori, costretti a condizionare la propria attività con quorum occupazionali standard”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here