Il CONI Regionale Puglia e la sua Delegazione provinciale Barletta-Andria-Trani sono già al lavoro per la seconda edizione di “Palestranatura”, il progetto che in tutta Italia vuole conciliare la pratica dello sport per tutti al rispetto dell’ambiente naturale. Nella primavera 2019, venerdì 29 marzo e domenica 31 marzo, è stata prescelta Canne della Battaglia per la tappa di apertura del tour che, migliorando la già positiva esperienza maturata nel 2018, toccherà i siti del Territorio dove il binomio sport-natura offre mete per studenti e loro famiglie. In questo senso la corsa campestre, la mountain bike, l’orienteering, il tiro con l’arco, il nordic walking, l’equitazione sono delle discipline da privilegiare in ambiente per il contatto diretto, anche per lunghi tempi, con la natura. E’ intenzione del CONI dare supporto a tutte le fasce d’età coinvolte attraverso due incontri in seno alla provincia BAT: uno riservato alla popolazione adulta, nella giornata di domenica, sulla scorta del progetto già realizzato di “sport in cammino” ed una giornata dedicata alle classi V della scuola primaria in base alle adesioni che perverrebbero direttamente dalle scuole che aderiranno.

Il CONI, con proprie risorse e con partner Istituzionali e/o commerciali, intende coordinare il tutto attraverso il coinvolgimento delle associazioni sportive delle zone interessate in generale, ed in particolare quelle dedite al “cammino” ed al “nordic walking” per la giornata riservata allo sport per gli adulti e di associazioni specifiche di mountain bike, orienteering, canoa, equitazione, atletica, per quanto riguarda la giornata riservata ai bambini della scuola primaria. A supporto, sarà fondamentale il coinvolgimento del Liceo scientifico sportivo è nell’ottica già sperimentata dell’alternanza “scuola-lavoro”. Tutti i fiduciari Locali CONI hanno la possibilità di interagire con le Istituzioni Locali e le Istituzioni scolastiche al fine di dare il massimo impulso, partecipazione e risonanza alle attività in calendario. Proporre attività e collaborazione nei vari territori interessati d’intesa con la Segreteria del CONI BAT e con la supervisione del CONI Regionale.

Per Canne della Battaglia, sport e natura addirittura moltiplicano i loro effetti aggiungendo storia e cultura, col tocco specialissimo rappresentato dall’assoluta straordinarietà di poter raggiungere per ferrovia il sito archeologico noto nel mondo per la vittoria-capolavoro di Annibale sui Romani (216 avanti Cristo, seconda Guerra Punica). Come nell’edizione 2018, i volontari del Comitato Italiano Pro Canne della Battaglia garantiranno accoglienza ed il racconto animato del pionierismo ferroviario fine Ottocento a chi raggiungerà l’area archeologia scendendo alla storica, omonima stazioncina sulla linea ferroviaria Barlettta-Spinazzola, l’unica in tutta la rete ferroviaria italiana come “porta” ferroviaria di accesso. La suggestiva stazioncina ed i suoi spazi verdi pubblici sono base logistica e punto informazione turistica presidiati dal Comitato, unitamente a Rfi e Barsa per la manutenzione e l’igiene ambientale.

In questi giorni, una circolare a firma di Angelo Giliberto (CONI Puglia) e Antonio Rutigliano (CONI BAT con sede a Barletta in piazza Moro) ha raggiunto i dirigenti scolastici delle scuole primarie di tutta la Provincia col programma di massima. La scelta dovrà ricadere su una classe V: le scuole potranno richiedere di aderire ad una o più date, in base agli impegni curriculari ed in base alle risorse a disposizione del CONI. Il trasporto con viaggio in bus delle classi partecipanti (2 per circolo didattico) sarà a totale carico dei circoli didattici, integrandosi con i rispettivi Comuni di provenienza. Per la sola tappa di Canne della Battaglia, del 29 marzo 2019, sarà previsto il trasporto gratuito a bordo del treno speciale sulla Barletta-Spinazzola in collaborazione con Trenitalia-Ferrovie Italiane per le classi che aderiranno dai Comuni della tratta (Barletta, Canosa, Minervino e Spinazzola).

Ecco il programma di massima.

CANNE DELLA BATTAGLIA: venerdì 29 e domenica 31 marzo: il 29 marzo è dedicato alle scuole, con attività rivolte alla conoscenza del territorio e della storia di Canne della Battaglia, teatro delle guerre puniche tra romani e cartaginesi nel 216 a.c. Visita del Polo museale, dell’Antiquarium e della cittadella. A bordo del treno speciale sulla Barletta-Spinazzola in collaborazione con Trenitalia-Ferrovie Italiane per le classi che aderiranno dai Comuni della tratta (Barletta, Canosa, Minervino e Spinazzola). La domenica 31 sarà dedicata alla popolazione adulta. MINERVINO MURGE, 5 e 7 aprile: Grotta di S. Michele Arcangelo definito lo scrigno delle origini e della fede del popolo di Minervino Murge, sorge in una grande cavità carsica risalente al V secolo a.C. L’attività sportiva potrà essere eseguita all’esterno della grotta in uno scenario tipicamente murgiano. Il 5 aprile per le scuole primarie, il 7 aprile per la popolazione adulta. BISCEGLIE, 12 e 14 aprile: Casale di Zappino. Il toponimo del casale deriva da sappinus (etim. latino medioevale). Il complesso architettonico, ubicato a circa 5 km dalla città in direzione Terlizzi, è costituito da una chiesa di età medioevale, da una cinta muraria e da alcuni corpi di fabbrica. Nella chiesa del casale si venera una Madonna, apportatrice di piogge e salubrità ai campi, la cui festa si tiene in loco nella prima domenica dopo Pasqua. Il dipinto della Madonna, posto sull’altare, è ad olio su tela. Il 12 per le scuole primarie, il 14 aprile per la popolazione adulta. S. FERDINANDO DI PUGLIA, 10 e 12 maggio a Cave di S. Samuele di Cafiero, area naturalistica vicino l’asta fluviale nel parco regionale del fiume Ofanto; il 10 scuole primarie ed il 12 maggio popolazione adulta. CANOSA DI PUGLIA, 17 e 19 maggio: Ponte romano. Posto sul tracciato della via Traiana, ha consentito per molti secoli il collegamento tra Canosa e la Daunia, favorendo il superamento del fiume Ofanto. In tale contesto realizzare attività sportive a tema e sensibilizzare ad una zona del territorio fortemente a rischio ambientale. Il 17 scuole primarie ed il 19 maggio popolazione adulta. SPINAZZOLA, ultima tappa, 24 e 26 maggio, in collaborazione con la Pro Loco,l e associazioni del territorio, ARIF ed Ente Parco nel parco dell’alta Murgia zona Cavone e cave di bauxite. Attività sportive tipiche del territorio, senza trascurare gli aspetti culturali legati anche al ritrovamento di reperti dell’era paleolitica. Il 24 scuole primarie ed il 26 popolazione adulta.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here