Battiti Live a Bisceglie, bus gratis da Barletta e Trani, “Io ci Sono!” raccomanda prudenza ai viaggiatori

Molto lodevole ed apprezzata dall’Associazione di Volontariato “Io Ci Sono!” di Andria l’iniziativa che prevede un accordo tra la STP e Radionorba per la grande manifestazione musicale Battiti Live di mercoledì 17 agosto. L’accordo prevede la messa a disposizione di bus gratuiti da Trani e da Barletta per Battiti Live a Bisceglie.

L’iniziativa, si legge sugli organi di stampa, nascerebbe da un fortissimo impegno e su proposta di un consigliere biscegliese ed è fondata su motivazioni tutte condivisibili e quanto mai attuali cioè la necessità di ridurre non solo il congestionamento del traffico ed i consequenziali problemi di parcheggio e d’inquinamento per la città di Bisceglie ma soprattutto per assicurare ai ragazzi e alle famiglie dei paesi limitrofi (Barletta e Trani), lo spostamento da un paese all’altro più sicuro.

Nel ricordare che il servizio gratuito di STP S.p.A. partirà da Barletta Ipercoop con partenza alle 18 e da Trani Stazione FF.SS. con partenza alle 18.30 mentre Il rientro sarà effettuato inderogabilmente alle 24,00 da Bisceglie (semaforo di via La Testa), i referenti di “Io Ci Sono!” da Andria, città esclusa dal servizio nonostante negli anni passati proprio il flusso più numeroso di giovani è partito da Andria che ha letteralmente inondato la piazza del Battiti Live a Bisceglie, invita i tantissimi giovani e giovanissimi che lasceranno la città di Federico per recarsi in quella del divertimento Bat, a prestare la massima attenzione alla guida posto che, oltre a non usufruire del servizio navetta della STP, al contrario di Trani e di Barletta, Andria (e te pareva!) non è collegata direttamente dalla S.S. 16 Bis alla città di Bisceglie quindi quelle migliaia di giovani andriesi che si dirigeranno verso la capitale del divertimento Bat dovranno percorrere per forza o la Strada della morte Andria-Trani, l’eterna incompiuta ora per colpa di uno ora dell’altro, oppure quella altrettanto se non più pericolosa cioè l’Andria-Bisceglie dove tante giovani vite hanno lasciato le loro tracce.

Prudenza, controllo del tasso alcolemico prima della partenza e prima del ritorno, guidatore designato e soprattutto la coscienza che la velocità, l’ebbrezza del rischio o la fretta ingiustificata non valgono una sola vita bruciata.

Per il resto l’unica speranza è che la prossima volta ci sia anche un consigliere andriese che imiti l’impegno del biscegliese e che si tenga conto che tutte le motivazioni addotte in sede di sottoscrizione dell’accordo cioè “la necessità di ridurre non solo il congestionamento del traffico ed i consequenziali problemi di parcheggio e d’inquinamento per la città di Bisceglie ma soprattutto per assicurare ai ragazzi e alle famiglie dei paesi limitrofi (Barletta e Trani), lo spostamento da un paese all’altro più sicuro” non valgono e non devono valere “solo” per barlettani e tranesi ma anche per gli andriesi visto che poi sono sempre quelli che pagano il tributo più alto di vittime quando accadono le catastrofi.

Per il resto grazie a Radionorba, a Battiti  Live e all’STP.

Buon divertimento, mentre Andria continua a “piangere”.

 

Andria, 14 agosto 2016

 

 

Associazione ”Io Ci Sono!” – Andria

Commenta questo articolo

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here