Barletta: utilizzava carta carburante Asl per la sua auto

Ancora un caso di presunta truffa al Servizio Sanitario Nazionale

benzinaI finanzieri della Compagnia di Trani, al termine di u’attività investigativa, hanno scoperto, un autista di ambulanze (dipendente Asl Bat) mentre faceva confluire parte del carburante in automobili di sua proprietà, dunque in modo illecito e per di più a spese del Servizio Sanitario. L’uomo è stato colto sul fatto a Bisceglie mentre aveva in consegna i pos di ‘fuel card’ (una carta finanziaria che consente di acquistare carburanti, senza utilizzare denaro contante) per i mezzi ospedalieri da lui condotti. Durante le indagini, inoltre, l’uomo ha più volte incassato in denaro contante, la differenza tra il carburante immesso negli automezzi dell’azienda e quello che risultava sulla carta.  In totale, il dipendente Asl si sarebbe appropriato indebitamente di 4.505,50 litri di carburante, per un importo pari a oltre 6 mila euro. L’Autorità Giudiziaria ha emesso un provvedimento di sospensione dal servizio della durata di due mesi, notificato dalle Fiamme Gialle.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here