Barletta Piano Festival, Orchestra Sinfonica della Città di Bari

Il Barletta Piano Festival diretto da Pasquale Iannone torna con due concerti autunnali al Teatro Curci, il primo dei quali in calendario martedì 13 novembre (ore 21). Di grande fascino il programma con il pianista barlettano Gregorio Goffredo impegnato nell’esecuzione del celebre Concerto per pianoforte di Edvard Grieg insieme con l’Orchestra della Città Metropolitana di Bari diretta da Maurizio Colasanti, che nella seconda parte della serata proporrà la Terza Sinfonia «Renana» di Robert Schumann. Inserito nella Rete di musica d’arte Orfeo Futuro, il Barletta Piano Festival propone il concerto nella programmazione del Teatro Curci 2018-2019 in collaborazione con gli Amici della Musica Mauro Giuliani e la Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori).

Impegnato nella conoscenza e diffusione in Europa della musica popolare norvegese, Grieg anticipò alcune tendenze musicali moderne con la freschezza impressionistica del suo linguaggio armonico, sempre sostenuto da una formidabile inventiva melodica e da una poetica capace di evocare atmosfere nordiche intrise di un suggestivo lirismo. Il Concerto per pianoforte e orchestra fu composto nel 1868, durante una vacanza nel villaggio danese di Sölleröd, a nord di Copenhagen, la città dove il concerto venne eseguito per la prima volta il 3 aprile 1869 dal pianista Edmund Neupert, al quale la partitura è dedicata. E all’ascolto di questa pagina il pensiero corre alle grandi composizioni di Chopin, Schumann e Liszt, pur mostrando il Concerto di Grieg uno stile assolutamente personale e una straordinaria comunicatività, con la quale il compositore norvegese riusciva a rappresentare il proprio mondo interiore. Alla quiete melodica del primo movimento segue il tema squisitamente nordico del secondo, affidato all’orchestra e ripreso con sognante delicatezza dal pianoforte, prima che nel terzo la musica esploda con dei brillanti ritmi di danza norvegesi.

Nella seconda parte del concerto l’Orchestra Metropolitana della Città di Bari eseguirà la Terza Sinfonia di Schumann meglio nota come «Renana» e ad oggi rimasta la più amata tra le quattro Sinfonie del compositore tedesco, anche per la maggiore unitarietà e compiutezza del pensiero creativo che la attraversa. Precedente di quasi un ventennio il Concerto di Grieg, la Terza Sinfonia venne completata alla fine del 1850 ed eseguita per la prima volta con la direzione dello stesso Schumann il 6 febbraio del 1851 a Düsseldorf, dov’era stata concepita. E sono proprio le atmosfere dell’amata terra renana a trasparire sin dal primo movimento della partitura, nella quale si compie una perfetta sintesi tra gli elementi classici e romantici della poetica di Schumann.

Il secondo concerto della sezione autunnale del Barletta Piano Festival si terrà sempre al Teatro Curci, martedì 18 dicembre (ore 21), e avrà come protagonista lo stesso direttore artistico della manifestazione, Pasquale Iannone, pianista di fama internazionale che con altri grandi interpreti pugliesi degli ottantotto tasti ha conquistato le platee mondiali con il suo stile virtuosistico e la scelta di repertori inusuali.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here