Barletta non rinuncia alla benedizione degli animali

Cani, gatti, conigli e molte preghiere per i randagi

DSC_0014

Ieri sera presso la chiesa di Sant’Andrea, in occasione della ricorrenza di Sant’Antonio abate, è stata celebrata la benedizione degli animali, di cui il santo è protettore. Bambini, adolescenti, genitori e nonni hanno riunito i loro animali nella piazzetta antistante la chiesa: un luogo che in pochi minuti si è riempito di sorrisi ma anche di tante speranze. Perché fa benedire il suo cane? Ho chiesto ad una signora che prontamente mi ha risposto:«Perché è un atto di fede. Perché anche loro meritano di vivere una vita serena». Una vita che molti animali non conoscono perché costretti a trascorrere le loro giornate in canili o sul ciglio di una strada rischiando di morire ogni giorno. C’era chi ha fatto benedire il gatto, il cane o il coniglio sperando che vivessero più a lungo possibile. C’è stato chi invece ha pregato per gli animali senza famiglia. C’erano tanti bambini che nella benedizione hanno intravisto una sorta di rassicurante aura protettiva per il loro compagno di giochi. C’erano cuccioli così piccoli da trasformare la benedizione in un vero e proprio battesimo. C’era anche qualche randagio, che attirato da familiari guaiti, non ha perso occasione per curiosare e ricevere sul pelo qualche goccia di quell’acqua che – chissà – potrebbe portargli davvero fortuna.

DSC_0005

Commenta questo articolo

CONDIVIDI
Articolo precedenteAssaltato un tir carico di gasolio Barletta
Articolo successivoNasce Futura: la voce delle donne vittime di violenza
Giusy Del Salvatore
Giusy Del Salvatore è nata a Barletta nel 1987. Nella città pugliese porta avanti le sue attività di giornalista, blogger, copywriter, web marketing specialist e social media manager. Dopo la maturità classica conseguita presso il liceo classico “A. Casardi” di Barletta si è laureata in Editoria e Giornalismo presso l’Università degli studi di Bari. Successivamente ha frequentato il “First Master in Giornalismo", il master di “Formazione giornalistica ed editoriale”, il master in "Giornalismo Digitale" e il master in "Social Media e Digital Marketing". È appassionata di ecologia, salvaguardia animale/ambientale, poesia, letteratura, architettura, design, web e social media marketing. Ha iniziato a scrivere professionalmente occupandosi di cinema e spettacolo per la rivista Ecodelcinema mantenendo viva l'emozione della prima pubblicazione. È stata caposervizio del mensile ControStile, affrontando argomenti di ogni genere, realizzando interessanti interviste ed inchieste. Ha collaborato con il quotidiano d'informazione tecnologica HwGadget, con la rivista online LSD Magazine e con il settimanale TempoVissuto scrivendo articoli di approfondimento sociale. Nel 2012 con Aletti Editore ha pubblicato un libro di poesie intitolato "Chiamale come vuoi - Siamo solo poeti incompresi" riscuotendo discreto successo e vari apprezzamenti. Ha ricevuto molteplici premi e riconoscimenti in diversi concorsi poetici e letterari, pubblicando numerose poesie in antologie tematiche. Nel 2016 ha pubblicato la raccolta di poesie illustrate "Criptica come la Luna", edita da Alter Ego, finalista al Premio Carver 2016. È autrice dell’eco-blog Mela Verde News in cui e vengono trattati e approfonditi argomenti relativi alla sfera green. Attualmente è Direttore Responsabile di Barletta News e lavora come freelance per aziende e privati nell’ambito del web e social media marketing. In qualità di esperta coordina gli alunni del liceo scientifico Carlo Cafiero di Barletta nel progetto di alternanza scuola-lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here