Barletta, le polemiche anticipano la fiera di Santa Lucia

A Barletta la Fiera di Santa Lucia è anticipata dalle polemiche sollevate dalle Associazioni di Categoria le quali lamentano l’assenza di concertazione e di informazione nel merito delle modifiche apportate all’organizzazione logistica, alla planimetria, alla nuova dislocazione e al numero dei posteggi agli aventi diritto.
A tal proposito è intervenuto il Presidente dell’Associazione, il commerciante su aree pubbliche Giacinto Capogna, a difesa della Categoria che, si dice nella nota dell’A.C.A.B., non è mai stata consultata nel merito di questi cambiamenti che non sono formali ma sostanziali e che potrebbero seriamente compromettere l’attività nel corso della Fiera tanto attesa da un comparto fortemente in crisi che non può certo trovarsi di fronte a questi cambiamenti senza mai essere stati né consultati né tenuti nella minima considerazione.
L’Ufficio di Coordinamento dell’Associazione ha aggiunto: “nel piano del Commercio vigente nel comune di Barletta è scritto che proprio per la Fiera di Santa Lucia avrebbe dovuto essere realizzato un Progetto per migliorare l’assetto e il trasferimento ma quel Progetto dov’è? Chi lo ha fatto? Con chi è stato concertato? Chi lo ha condiviso? Chi lo ha visto? Nel suddetto Piano del Commercio è previsto che la Festa di Santa Lucia si svolge in Via Cavour ma poi nello stesso Piano si parla non più di Festa di Santa Lucia ma di Fiera di Santa Lucia con ubicazione lungo via Carlo V D’Asburgo. Ma di cosa stiamo parlando? Ci vuole tanto a fare un po’ di chiarezza e soprattutto a confrontarsi con gli Operatori e le loro Associazioni di Categoria di rappresentanza?”
Sempre in relazione a questo argomento anche da parte di Unimpresa Bat, Associazione di riferimento, sono piovute grandi critiche al comportamento dell’Amministrazione Comunale barlettana in quanto il mancato coinvolgimento in questa delicata operazione sta causando malcontento e disorientamento ma rischia anche di delegittimare gli atti approvati.
A questo punto, sia da parte di A.C.A.B. che di UNIMPRESA BAT è stato auspicato un chiarimento immediato da parte del Sindaco Cascella ma anche e soprattutto da parte dell’Assessore al Commercio e della Dirigente di Settore.
Viene altresì chiesto ufficialmente, pubblicamente con la presente nota, un espresso parere da parte del Comandante della Polizia Municipale sulla viabilità che ne risulterebbe fortemente modificata e compromessa da cambiamenti mai concertati né condivisi.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here