Barletta, inaugurata la mostra ‘Annibale – Un viaggio’ al Castello Svevo

Ieri presso il Castello Svevo di Barletta si è svolta l’inaugurazione della mostra “Annibale. Un viaggio”, mostra creata per far rivivere il viaggio che il condottiero africano compì 2232 anni fa dal Nord Africa fino a Canne.

Questa mostra è stata fortemente voluta dal Comune di Barletta ed organizzata con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, la Regione Puglia, l’Agenzia di Coesione Territoriale e dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana.

Ieri nella conferenza di presentazione che ha anticipato la visita della mostra si sono alternate le voci degli organizzatori, che hanno reso possibile la costruzione dell’esposizione. Dai saluti del sindaco Pasquale Cascella, agli interventi del direttore del polo museale Fabrizio Vona a quelli del prof. Giuliano Volpe.

Molto interessante è stato l’intervento del prof. Brizzi che ha tenuto una breve lezione di storia romana per fare un’introduzione storica sulle guerre puniche e sulla figura di Annibale.

Gli ultimi due interventi sono stati tenuti della curatrice della mostra Filli Rossi e dalla dottoressa Angela Ciancio che hanno dichiarato: “Questa mostra dà grandi opportunità alla nostra regione”, infatti i reperti archeologici presenti nell’esposizione non provengono solo dalla nostra regione, ma da tutta Italia, ma anche dal Museo del Bardo di Tunisi dal quale tra pochi giorni arriverà un ulteriore reperto di grande valore.

La dottoressa Ciancio ha ulteriormente dichiarato: “la mostra nasce e si sviluppa come un racconto che parte dall’ambiente di nascita e formazione di Annibale per poi sviluppare il tema del viaggio, fulcro centrale della nostra mostra. Si potranno ammirare in maniera chiara e semplificativa reperti e documenti provenienti dalle città che sono state toccate dal viaggio di Annibale in Italia”.

Alla fine della conferenza di presentazione la cittadinanza, che è accorsa numerosa, è stata accompagnata dalla dottoressa Rossi a visitare la mostra allestite in una parte dei sotterranei del Castello e che si sviluppa come un percorso lungo la vita del condottiero africano in maniera semplice, grazie alla presenza di video installazioni e totem bilingue che accompagnano il lettore nel percorso che li porterà fino alla sala contenente i reperti archeologici di maggior importanza, come il busto di Annibale arrivato dal Quirinale.

La mostra sarà aperta alla cittadinanza e a tutti coloro che vorranno visitarla da oggi 2 agosto fino al 22 gennaio.

Commenta questo articolo

CONDIVIDI
Articolo precedenteBarletta 1922, avviata la missione Fara San Martino
Articolo successivoBilancio positivo per la giornata dedicata all’anniversario della battaglia di Canne
Ilda Dinuzzi
Ilda Dinuzzi nasce a Trani il nel 1992. Durante la sua infanzia sviluppa l'interesse per la musica e decide di percorrerne la strada studiando per dieci anni solfeggio e violino; da tredici anni è parte attiva della corale polifonica "Il Gabbiano" di Barletta, con la quale ha potuto vivere molteplici esperienze musicali. Nel 2010 si diploma presso l'IPSSAR di Margherita di Savoia e nel febbraio 2016 consegue la laurea in “Scienze dei beni culturali” presso l'Università degli studi di Bari "Aldo Moro". La sua propensione alla bibliophilia la porta nel 2014 a decidere di aprire il blog, un spazio in cui dove condivide le sue opinioni e riflessioni sui vari libri letti, passioni ed esperienze vissute. Attualmente è redattrice di Barletta News occupandosi prevalentemente di musica, libri e teatro ed è anche in attesa di continuare il suo percorso di studi in Archivistica e Biblioteconomia presso l'università La Sapienza di Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here