Barletta festeggia il centesimo annullo filatelico con una cartolina in edizione limitata

Martedì 4 novembre Barletta festeggerà il suo centesimo annullo filatelico speciale nella storia dei francobolli dal 1946. Per collezionisti ed appassionati, Poste Italiane diffonderà la storica piastrina raffigurante il Monumento ai Caduti della Grande Guerra sulla cartolina celebrativa emessa a tiratura limitata in occasione delle iniziative per l’85° anniversario della sua inaugurazione (18 marzo 1929) promosse a cura del Comitato Italiano Pro Canne della Battaglia, che ne ha fatto richiesta, in collaborazione con Anmig (Associazione Nazionale Mutilati Invalidi di guerra) e Anpdi (Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia).
Nella giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, sarà inaugurata alle ore 17,30 presso la Galleria d’arte contemporanea “Artema”, via Sant’Antonio 5, una mostra retrospettiva (visitabile fino a domenica 16 novembre tutti i giorni negli orari di apertura 10,30-12,30 e 18,30-20,30) curata in collaborazione con l’Archivio di Stato di Bari – Sezione di Barletta, dove saranno esposte al pubblico inedite immagini fotografiche d’epoca, filmati dell’Istituto Luce e documenti sull’inaugurazione del “Monumento ai Figli di Barletta caduti nella Grande Guerra” solennemente avvenuta il 18 marzo 1929 nell’omonima piazza, col racconto sulla storia del luogo attraverso le varie epoche e denominazioni.
Durante il secondo conflitto mondiale, nel 1943, il fregio ornamentale di bronzo eseguito dallo scultore napoletano Raffaele Ferrara venne donato alla Patria come metallo per armamenti, e da allora si discute tutt’oggi sull’opportunità o meno del suo ripristino. Specie dopo la decisione da parte dell’Amministrazione Comunale di insediare una speciale Commissione incaricata di valutare tale opportunità.
Come ricordato nel Libro Catalogo “LA PUGLIA NELLA FILATELIA ” unico nel suo genere in Puglia, edito dal Gruppo Culturale Filatelico “Cosimo De Russis” – Monopoli, il 100° annullo usato a Barletta è il 3132° annullo usato in Puglia; il 65° usato nella BAT e provincia; il 1082° usato fino ad oggi in Italia (nel corrente anno) secondo il Comunicato n.47 dell’Ente Poste del 30 ottobre 2014; il 48° annullo usato in Puglia dal 1° gennaio 2014 ad oggi.
Il libro catalogo “LA PUGLIA NELLA FILATELIA” considera l’anno 1946 come punto di partenza per la sua indagine marcofila in Puglia. Infatti alcuni Comuni come Bari, ad esempio, usano i primi annulli proprio in quell’anno. Ci sono altri Comuni come Molfetta che iniziano ad usare annulli nel 1958 e così via.
Il primo annullo usato a Barletta risale al 1° dicembre 1961 (53 anni fa) con l’annullo meccanico illustrato (AMI) o targhetta pubblicitaria “VISITATE BARLETTA e CANNE DELLA BATTAGLIA”. Nella vignetta: il Colosso e cippo a ricordo della battaglia sullo sfondo della spiaggia di Levante e della casina lido, su disegno originale dell’artista pittore Biagio Vinella (Barletta 1911-1965). L’uso della targhetta: dal 1° dicembre 1961 al 17 settembre 1962.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here