Barletta e Trani, Agenzia delle Entrate: il 5 novembre assemblee dei lavoratori

rsu

 

Non una mancia del valore di cinque euro ma il contratto dopo sei anni di attesa. È la richiesta dei 40 mila dipendenti dell’Agenzia delle Entrate mentre i vertici vogliono fare risparmi di spesa chiudendo 53 uffici territoriali (tra cui l’Ufficio Territoriale di Trani) che rappresentano importanti  presidi sul territorio. Nessuno conosce, in realtà, il vero risparmio che si otterrebbe e, soprattutto, nessuno è in grado di prevedere i costi sociali ed il mancato servizio che tali chiusure provocherebbero. “Malgrado tutto questo, l’Agenzia delle Entrate – dicono dalla Fp Cgil Bat – è sulle prime pagine dei giornali solo per la diatriba tra il sottosegretario Zanetti e la direttrice Orlandi, per la triste e scandalosa vicenda degli incaricati declassati”.

Per riportare i lavoratori pubblici al centro del dibattito politico, ed in preparazione della grande manifestazione nazionale del 28 novembre, la Funzione pubblica Cgil di Barletta – Andria – Trani terrà un’assemblea con i dipendenti domani, giovedì 5 novembre, presso i locali della Direzione Provinciale dell’Agenzia delle Entrate di Barletta,  dalle ore 11.00 alle ore 13.00, e presso l’Ufficio Territoriale di Trani,  dalle ore 9.00 alle 11.00.

All’assemblea, presieduta dal segretario aziendale, Ferri Giuseppe Cormio, interverranno il segretario generale Fp Cgil Bat, Luigi Marzano, la segretaria regionale Fp Cgil Puglia, Patrizia Tomaselli ed il coordinatore nazionale  Fp Cgil delle Agenzie Fiscali, Luciano Boldorini.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here