Barletta, colti in flagranza mentre cercavano di rubare bici: arrestati due pregiudicati andriesi

polizia

Questa mattina, gli agenti della sezione volanti della Polizia di Stato hanno tratto in arresto S. M., 20enne pregiudicato andriese già noto alle forze dell’ordine e anche sottoposto a libertà vigilata, e L. N. altro pregiudicato andriese di 22 anni, colti in flagranza di reato di furto aggravato.

Ad allertare le forze dell’ordine la chiamata di un cittadino al 113, con la quale segnalava che due individui in Corso Cavour si erano introdotti all’interno di un androne condominiale e ne erano usciti con una bici elettrica bianca, di un valore stimato di oltre € 1000, con ancora un grosso lucchetto posto sulla ruota anteriore.

La volante di turno, immediatamente allertata, si è recata nella zona segnalata individuando i due ladri, anche grazie alle precise indicazioni circa caratteristiche somatiche e abiti indossati forniti dal segnalatore anonimo. I malviventi, appena notata la presenza della pattuglia hanno cercato di abbandonare la bici in una aziena dell’adiacente via Andria, ma la scena non è sfuggita ai poliziotti, i quali hanno tempestivamente bloccato i due soggetto recuperando la bici. Dopo le formalità di rito, la bici è stata infine restituita alla proprietaria.

I due ladri sono stati tratti in arresto e associati alla casa circondariale di Trani, a disposizione dell’autorità giudiziaria competente, la quale ha convalidato per entrambi l’arresto disponendone gli arresti domiciliari. Sono stati inoltre proposti al questore di bari per l’applicazione del foglio di via obbligatorio dal comune di Barletta.

Inoltre, nell’ambito dei servizi finalizzati ai controlli di soggetti sottoposti a misure di prevenzione alternative alla detenzione o cautelari, è statto arrestato L. L., 35enne di Canosa che, sottoposto ai domiciliari, si allontanava arbitrariamente dalla struttura di riabilitazione cittadina presso cui era stato assegnato, cosa che gli è costata la sospensione della detenzione domiciliare e il ripristino della detenzione inframuraria.

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here