Anche l’Amministrazione comunale di Barletta aderisce alla manifestazione nazionale “Domenica di carta 2018” promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MIBAC) per domenica 14 ottobre e finalizzata alla conoscenza dei luoghi storici della memoria e del patrimonio in essi contenuti, attraverso l’apertura straordinaria delle Biblioteche e degli Istituti archivistici.

La manifestazione è pensata per promuovere accanto ai musei popolati di statue e dipinti, e le aree archeologiche dei reperti preziosi, anche i “monumenti di carta”, edificati su un patrimonio altrettanto rilevante e copioso, ben custodito in biblioteche antiche o moderne e negli Archivi di Stato, promuovendone la conoscenza ad un pubblico quanto più ampio possibile.

L’edizione 2018 della manifestazione vedrà anche la partecipazione dell’Archivio di Stato – Sezione di Barletta che affiancherà nell’organizzazione degli eventi la Biblioteca Comunale ”Sabino Loffredo”.

“Domenica di carta 2018” prevede l’apertura straordinaria della Biblioteca  Comunale “Sabino Loffredo” sabato 13 e domenica 14 ottobre, dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle ore 16:00 alle 19:00, al fine di valorizzare il ricco patrimonio librario e documentario e promuovere i servizi bibliotecari.

Nell’occasione sarà possibile visitare due esposizioni di notevole importanza storico-culturale. La mostra bibliografico-documentaria dal titolo “Barletta, i documenti…la storia” esporrà  documenti e materiale bibliografico di particolare pregio appartenenti al patrimonio della Biblioteca e dell’Archivio di Stato riguardanti la storia cittadina dagli inizi del millennio fino ai giorni nostri.

 Il pubblico potrà godere anche dell’esposizione dal titolo “J.R.R. Tolkien e il suo tempo“ curata dal saggista e collezionista Oronzo Cilli, riguardante testi appartenuti allo scrittore, filologo e accademico britannico John Ronald Reuel Tolkien,  con le prime edizioni delle sue maggiori opere, Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit, e volumi posseduti da studiosi e autori, amici di Tolkien.

I visitatori, accolti da personale qualificato, saranno accompagnati lungo il percorso espositivo delle mostre e avranno, così, la possibilità  di visitare la struttura bibliotecaria posta all’interno del Castello e conoscere i servizi bibliotecari in essere.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here