Barletta aderisce all’ Earth Hour – l’Ora della Terra

Il Castello Svevo di Barletta spegnerà simbolicamente per un’ora le sue luci con quelle dell’intero pianeta  per contrastare le emissioni di gas serra responsabili del cambiamento climatico

earth-hour-parodyOggi migliaia di città aderiranno all’evento mondiale Earth Hour – l’Ora della Terra. Fra queste ci saranno anche 15 comuni pugliesi che spegneranno simbolicamente monumenti, case, sedi istituzionali e aziende per manifestare solidarietà alla lotta contro il cambiamento climatico. In Puglia l’evento è patrocinato dalla Regione e le adesioni dei Comuni, sebbene di poco, sono comunque aumentate rispetto al 2013,. Fra le città coinvolte ci sono Bari, Barletta, Bisceglie, Molfetta, Andria e Cassano, dove saranno spenti teatri, monumenti, castelli, vie e piazze. A Barletta dalle 20.30 alle 21.30 il Castello Svevo spegnerà tutte le sue luci. Il sindaco Pasquale Cascella ha commentato così l’adesione all’iniziativa globale: «E’ un piccolo gesto ma di grande significato perché conferma quanto sia importante unire le forze per il bene del pianeta. Anche Barletta contribuisce e continuerà ad essere protagonista attiva di ogni azione che tuteli l’ambiente e la natura».
L’anno scorso oltre 2 miliardi di persone in 7000 città e 154 Paesi hanno partecipato al grande evento: «L’Ora della Terra è la più grande mobilitazione globale per fermare il cambiamento climatico. Per l’ottava volta si spegneranno le luci del pianeta in una suggestiva ‘ora di buio’ attraverso tutti i fusi orari» ha dichiarato il presidente del WWF Puglia, Matteo Orsino.
L’evento Earth Hour è partito da Sydney nel 2007 con il coinvolgimento de i suoi 2,2 milioni di abitanti. Negli anni a seguire è diventato un movimento globale in grado di unire le persone in tutto il mondo, per dare un segnale di responsabilizzazione comune per il Pianeta. Dall’Amazzonia fino all’Artico, lo spegnimento simbolico di questa ottava edizione inizierà nelle isole Samoa (alle 20.30 ora locale, circa le 8.30 del mattino in Italia) e dopo il giro della terra, l’evento si chiuderà a Tahiti.
L’Ora della Terra è il più potente strumento mai creato per coinvolgere il mondo intero, a tutti i livelli della società, nel cambiamento di cui la vita sul pianeta e il nostro futuro hanno bisogno. L’iniziativa è caratterizzata dall’estrema semplicità del gesto (spegnere una luce, un edificio, un monumento o un’intera città) che simboleggia la volontà di sentirsi uniti in una sfida che nessuno può pensare di vincere da solo, ma in cui contano le azioni di ognuno. Infatti, tutti possono aderire spegnendo ‘simbolicamente’ per un’ora la luce a casa, in ufficio, nei musei e segnalando la propria partecipazione sul sito dell’evento www.wwf.it/oradellaterra e postando le foto su https://www.facebook.com/wwfitalia (le foto caricate sulla pagina WWF con l’indicazione del luogo verranno rese visibile).
Ridurre le emissioni di gas serra responsabili del cambiamento climatico significa anche intervenire sui nostri consumi di energia: tutte le persone, istituzioni, comunità, aziende, devono unirsi per avviare un grande cambiamento. E’ questo il messaggio dell’ EARTH HOUR-ORA DELLA TERRA

Commenta questo articolo

CONDIVIDI
Articolo precedenteYves Saint Laurent: il film dedicato ad uno dei più importanti stilisti della storia della moda.
Articolo successivoLo sportello Europa e nuovi servizi dalla Provincia
Giusy Del Salvatore
Giusy Del Salvatore è nata a Barletta nel 1987. Nella città pugliese porta avanti le sue attività di giornalista, blogger, copywriter, web marketing specialist e social media manager. Dopo la maturità classica conseguita presso il liceo classico “A. Casardi” di Barletta si è laureata in Editoria e Giornalismo presso l’Università degli studi di Bari. Successivamente ha frequentato il “First Master in Giornalismo", il master di “Formazione giornalistica ed editoriale”, il master in "Giornalismo Digitale" e il master in "Social Media e Digital Marketing". È appassionata di ecologia, salvaguardia animale/ambientale, poesia, letteratura, architettura, design, web e social media marketing. Ha iniziato a scrivere professionalmente occupandosi di cinema e spettacolo per la rivista Ecodelcinema mantenendo viva l'emozione della prima pubblicazione. È stata caposervizio del mensile ControStile, affrontando argomenti di ogni genere, realizzando interessanti interviste ed inchieste. Ha collaborato con il quotidiano d'informazione tecnologica HwGadget, con la rivista online LSD Magazine e con il settimanale TempoVissuto scrivendo articoli di approfondimento sociale. Nel 2012 con Aletti Editore ha pubblicato un libro di poesie intitolato "Chiamale come vuoi - Siamo solo poeti incompresi" riscuotendo discreto successo e vari apprezzamenti. Ha ricevuto molteplici premi e riconoscimenti in diversi concorsi poetici e letterari, pubblicando numerose poesie in antologie tematiche. Nel 2016 ha pubblicato la raccolta di poesie illustrate "Criptica come la Luna", edita da Alter Ego, finalista al Premio Carver 2016. È autrice dell’eco-blog Mela Verde News in cui e vengono trattati e approfonditi argomenti relativi alla sfera green. Attualmente è Direttore Responsabile di Barletta News e lavora come freelance per aziende e privati nell’ambito del web e social media marketing. In qualità di esperta coordina gli alunni del liceo scientifico Carlo Cafiero di Barletta nel progetto di alternanza scuola-lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here