Barletta varca la soglia del 73% di raccolta differenziata

raccolta differenziata

Barletta segna un altro significativo traguardo con il raggiungimento della soglia del 73% di raccolta differenziata nel mese di febbraio. Si tratta del primo dato completo dopo l’introduzione delle modifiche introdotte per le utenze domestiche lo scorso 29 gennaio 2018 che evidenzia un miglioramento delle performance e aumenta ulteriormente una percentuale già ben al di sopra della media regionale. La nostra città, ormai da anni premiata da Legambiente come ‘Comune Riciclone’ ha infatti voluto rilanciare la sfida per ottenere risultati ancora più lusinghieri in tema ambientale. L’innovazione, la capacità di stimolare comportamenti virtuosi e la collaborazione con la cittadinanza  sono le componenti su cui investiamo con la Barsa per offrire servizi efficienti ma soprattutto sostenibili.” così l’assessore Antonio Divincenzo.

“Siamo consapevoli di dover continuare a impegnarci soprattutto sul tema dell’educazione ambientale e nel contrasto del fenomeno del sacchetto selvaggio per limitare i danni di chi deturpa il decoro della città, ma vogliamo riconoscere l’apporto e ringraziare tutti coloro che quotidianamente si attivano nel differenziare e conferire correttamente i rifiuti. Il 73% di raccolta differenziata nel Comune di Barletta è anche l’esito di un impegno congiunto con la nostra municipalizzata, la Barsa, in azioni virtuose che hanno portato al consolidamento di un modello esemplare anche per gli altri Comuni.”

“Tra le ultime novità, l’app ‘Junker’ finalizzata all’informazione sul conferimento corretto dei rifiuti. A breve partirà nel quartiere Settefrati la sperimentazione per l’eliminazione delle campane del vetro, con l’obiettivo di eliminarle progressivamente in tutta la città. Si sta anche lavorando alla progettazione e sperimentazione di forme di tariffazione puntuale per dare ai cittadini la possibilità di risparmiare ulteriormente, dopo la riduzione della Tari inserita nell’ultimo bilancio di questa Amministrazione, anche grazie alla capacità di differenziare il rifiuto e soprattutto di contribuire alla sostenibilità ambientale”.

Nato nel 1994, quello del Comune riciclone è un appuntamento consolidato, a cui aderisce un numero sempre maggiore di Comuni, che vedono nell’iniziativa di Legambiente un importante momento di verifica e di comunicazione degli sforzi compiuti per avviare e consolidare la raccolta differenziata, e più in generale, un sistema integrato di gestione dei propri rifiuti.

L’iniziativa di Legambiente, patrocinata dal Ministero per l’Ambiente, premia le comunità locali, amministratori e cittadini, che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti: raccolte differenziate avviate a riciclaggio, ma anche acquisti di beni, opere e servizi, che abbiano valorizzato i materiali recuperati da raccolta differenziata.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here