Atp Barletta, esordio vincenze per Quinzi e Travaglia

Baldi raggiunge i Big agli ottavi

Atp

Le “firme” del challenger di Barletta non deludono le attese e vincono all’esordio sulla terra rossa del circolo “Hugo Simmen”. Ha sudato oltre il previsto ma è riuscito a spuntarla al terzo set, Gianluigi Quinzi, testa di serie numero uno del tabellone principale. L’italiano ha superato il kazaco Denis Yevseyev dopo più di due ore di gioco (6/2, 4/6, 7/5). Avanti anche Stefano Travaglia (tds n.3) che ha avuto la meglio sull’argentino Andrea Collarini: primo parziale 7/6 e secondo 6/3. Sfortunata la prova del beniamino di casa Andrea Pellegrino, ritiratosi nel derby italiano con Lorenzo Giustino (tds n.6), per un infortunio che non gli ha permesso di proseguire il match quando erano 5/1 per Giustino. Altra sorpresa italiana è la wild card Jacopo Berrettini che ha battuto in due set (6/3, 6/4) l’austriaco Jurij Rodionov (tds n.11). Lascia il torneo di Barletta, invece, il giovane Giulio Zeppieri che si è dovuto arrendere all’australiano Thanasi Kokkinakis (tds n.10) dopo tre parziali molto equilibrati (6/4, 4/6, 6/4).

Nel ricco programma di giornata, avanzano anche due teste di serie come Gianluca Mager (n. 8) che ha superato il russo Pavel Kotov per 6/2 – 6/4, e il croato Viktor Galovic (n.14) che ha avuto la meglio sull’italiano Julian Ocleppo (6/3, 7/5). Il quadro della mattinata si è completato con la vittoria dell’argentino Federico Coria sul tedesco Mats Moraing (tds n.15) in due parziali: 7/5, 6/3. 

La pioggia allunga la giornata di gare sui campi del circolo “Hugo Simmen” di Barletta, dove è in corso di svolgimento la ventesima edizione del challenger Atp. Filippo Baldi segue i big del torneo ed è esordio vincente anche per lui. “Filo” supera agevolmente in due set (6/3, 6/4) l’indiano Sumit Nagal. Poi spazio alle gare di doppio, saltate ieri per il cattivo tempo. Avanzano nel tabellone le coppie Portaluri/Tresca, Cacic/Rodionov, Maamoun/Mansouri, Otte/Siljestrom, Heller/Puodziunas, Brkic/Draganja, Zelenay/Molchanov.

Oggi cominciano gli ottavi di finale, con nove italiani ancora in gara, ed un solo derby tricolore tra Giustino e Berrettini. L’inizio delle gare è previsto alle 10, con la prima partita sul centrale che vedrà all’opera la testa di serie numero, Gianluigi Quinzi, contro l’egiziano Mohamed Safwat. L’ingresso è gratuito.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here