Asilo, festa della mamma e del papà:”E’ discriminante per i gay”

asilo

In un asilo in Italia, sono state abolite le feste della mamma e del papà in favore della festa della famiglia, considerata più inclusiva e non discriminatoria nei confronti delle nuove famiglie con i genitori dello stesso sesso.

Per l’associazione Articolo 26 e per alcuni dei genitori dei bambini, l’abolizione di tale feste è stata considerata una discriminazione , presa dopo alcune contestazioni da parte di una coppia omosessuale.

Sulla vicenda è stato inviato un reclamo al municipio, anche se l’associazione ha riferito che le autorità municipali, hanno difeso la scelta presa dalla scuola perché sostengono che si tratterebbero di celebrazioni ideologiche, divise e ormai da cancellare con l’inclusiva “festa delle famiglie”.

Per quanto riguarda l’ associazione Articolo 26 la risposta, da parte del municipio, è piuttosto grottesca perché si lederebbero i diritti tutti i genitori ed è ideologico pensare di cancellare i massimi simboli dell’umanità. Anche perché gli stessi omosessuali sono nati da una madre e da un padre.

Questa situazione va vanti da alcune settimane e inizialmente l’asilo avrebbe rivalutato la propria posizione suggerendo di festeggiare facoltativamente la festa della mamma e del papà. Iniziativa cancellata dall’ulteriore contestazione della coppia omosessuale.

“Come genitori, docenti e cittadini – ha detto Articolo 26 – affermeremo, con ogni mezzo democratico, che le differenze culturali, religiose ed educative non possono essere cancellate in nome della falsa cultura della tolleranza>>.

 

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here