Arriva ‘Brutti ma buoni’, l’iniziativa della parrocchia San Benedetto per la valorizzazione del cibo in accesso

“Cari amici – spiegano Don Francesco Fruscio e Don Vito Carpentiere, i sacerdoti della Parrocchia San Benedetto in Barletta, rivolgendosi ai fedeli, amici e uomini e donne di buona volontà – da un sondaggio sembra che in Italia vengono buttati  5.000.000 (cinque milioni) di tonnellate di cibo ogni giorno. In che modo? Pizzerie che alla chiusura gettano cibo non venduto, pasticcerie che a fine giornata gettano cornetti, panifici che gettano il pane, focaccia, non venduti ecc… Quante persone che ogni giorno bussano alla porta delle nostre sacrestie potrebbero mangiare…! Tantissime persone!!! La Parrocchia San Benedetto con la Caritas parrocchiale apre l’iniziativa “BRUTTI MA BUONI…”. Possiamo contattare panifici, pizzerie, pasticcerie e negozi di alimentari per raccogliere i cibi non venduti durante la giornata e donarli a chi volentieri li mangerebbe il giorno dopo. Chi vuole aderire a questa opera di solidarietà verso chi ha bisogno di cibo???? Potete contattare i negozianti di vostra conoscenza e proporre di non gettare il cibo non venduto ma di donarlo alla Caritas della parrocchia di San Benedetto che provvederà a donarlo a coloro che hanno fame!!!  Mettiamoci in movimento e faremo una grande opera! Resto in attesa di un vostro riscontro”.

L’iniziativa nasce all’indomani dell’approvazione da parte del Senato del disegno di legge numero 2290, definito “decreto antispreco”, con l’obiettivo di recuperare 1 milione di tonnellate di cibo l’anno.

Per informazioni o donazioni rivolgersi ai sacerdoti a Don Francesco e a Don Vito.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here