Arrestati due pregiudicati barlettani per evasione e spaccio di stupefacenti

barletta

Nei giorni scorsi, a Barletta, la Polizia di Stato ha tratto in arresto CARDONE Benito Nicola, pregiudicato di anni 30, ritenuto responsabile del reato di evasione agli arresti domicialiari, e IODICE Gaetano, 55enne con precedenti di polizia, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nell’ambito degli intensificati servizi di controllo del territorio, predisposti in occasione dell’approssimarsi delle festività pasquali, i poliziotti del locale  Commissariato di P.S. di Barletta hanno tratto in arresto, in due distinti interventi, i due pregiudicati barlettani.

In particolare, domenica sera verso le ore 23.00, i poliziotti della Squadra Volante hanno constatato che il CARDONE, sottoposto alla misura degli arresti  domiciliari, risultava assente presso la propria abitazione. Gli agenti, anche attraverso verifiche effettuate mediante social network, hanno appurato che l’uomo si era recato nella città di Trani, evadendo dagli arresti domiciliari.

I poliziotti hanno quindi effettuato un’attività di appostamento e, alle successive ore 24.00, hanno rintracciato e fermato il 30enne che, dopo le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di Trani, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Nella stessa giornata, nell’ambito di un servizio teso a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti,  i poliziotti del Commissariato di P.S. di Barletta, unitamente ad unità cinofile antidroga dell’U.P.G.S.P. della Questura di Bari, hanno tratto in arresto il pregiudicato IODICE Gaetano, trovato in possesso di 14 dosi di cocaina.

Dopo aver notato uno strano viavai di pregiudicati presso un bar gestito dall’arrestato, i poliziotti hanno effettuato servizi di osservazione che hanno consentito di constatare che l’attività commerciale in questione era punto di ritrovo e di scambio di sostanze stupefacenti; domenica sera, dopo essersi appostati nei pressi del bar, gli agenti hanno notato l’uomo che cedeva una dose di sostanza stupefacente ad un tossicodipendente. Entrati nel bar, hanno effettuato un controllo di polizia e, a seguito di perquisizione, hanno rinvenuto e sequestrato, all’interno di un nascondiglio ricavato nel retrobottega, un “cipollone” contenente 14 dosi di cocaina.

Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato associato presso la Casa Circondariale di Trani, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here