Arrestato rumeno per aggressione ai danni di un tassista

Personale dipendente della Polizia di Stato ha tratto in arresto il cittadino rumeno Iancu Ionut Alexandru di anni 25, in quanto colpito da mandato di arresto europeo.
In particolare, in data 17.10.2014, perveniva una segnalazione da parte del centro “Sirene”, servizio di cooperazione internazionale per la Polizia Criminale di Roma, il quale diramava le ricerche del predetto cittadino rumeno in tutto il territorio nazionale, in quanto lo stesso ritenuto colpevole di una violenta aggressione ai danni di un tassista avvenuta nel 2012 nella citta’ di Bratislava e pertanto a seguito di condanna ad anni 2 di reclusione era ricercato dall’Autorita’ Giudiziaria della Repubblica di Slovacchia che aveva esteso le ricerche ai paesi della comunita’ europea.

Personale dipendente poneva in essere una serie di accertamenti ed indagini all’interno della comunita’ di cittadini rumeni presenti sul territorio di Barletta , ponendo particolare attenzione ai luoghi e agli ambienti frequentati dagli stessi, finalizzati al rintraccio di Iancu Ionut Alexandru.
Nella mattinata di ieri 4 novembre lo stesso veniva rintracciato nella sua dimora attuale situata nel centro cittadino, all’interno del quartiere di borgo vecchio e pertanto tratto in arresto in esecuzione a provvedimento di mandato di arresto europeo e tradotto presso la Casa Circondariale di Trani a disposizione della Corte di Appello di Bari, autorita’ giudiziaria competente per questi casi.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here