Arrestati tre barlettani per spaccio di stupefacenti

polizia

Nel pomeriggio di ieri 25 giugno c.a., nel corso di un servizio di Polizia Giudiziaria mirato a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti in questo centro cittadino, a seguito di attivita’ info-investigativa, veniva predisposto un servizio di osservazione effettuato in questa piazza Marina in corrispondenza del civico 45 ove erano stati notati salire i pregiudicati Defazio Raffaele di anni 34 e Divittorio Michele, di anni 48.
Dopo circa un’ora, il personale appostato notava scendere dall’appartamento in questione, Divittorio Michele, il quale gettava una busta in cellophane all’interno di un bidone dell’immondizia posto nelle vicinanze. recuperata la busta in questione, veniva verificato che all’interno della stessa vi erano numerosissimi ritagli circolari di buste in cellophane, segno che in quell’appartamento era in atto un’attivita’ di confezionamento di dosi di sostanze stupefacenti.

Il Divittorio si allontanava dal posto in quanto, sottoposto all’obbligo di firma alla P.G, doveva recarsi presso la caserma dei Carabinieri per la firma giornaliera.
Nel proseguo dell’attivita’ di osservazione, trascorsi ulteriori 15 minuti il personale dipendente appostato, notava giungere in loco Ricco Anna Tiziana di anni 38 (moglie del De fazio Raffaele) nota pregiudicata per reati in materia di stupefacenti, la quale faceva salire a bordo della propria autovettura De fazio Raffaele, nel frattempo sceso dall’abitazione.

Iniziava un pedinamento discreto che si concludeva sulla litoranea di ponente allorquando l’autovettura in servizio di P.G. doveva fermarsi per la segnaletica rossa di un semaforo. Tale fortuita circostanza consentiva ai due pregiudicati (Ricco e De fazio) di far perdere temporaneamente le proprie tracce. La P.G. operante si poneva alla ricerca dei due pregiudicati, rintracciando poco dopo la sola Ricco Tiziana a bordo della sua autovettura. La stessa veniva pedinata e notata tornare in piazza Marina 45 ove saliva sull’appartamento oggetto della precedente attivita’ di P.G..
Trascorsi ulteriori 10 minuti la Ricco veniva notata scendere nuovamente dall’appartamento d’interesse investigativo e pertanto bloccata immediatamente.

A carico della stessa veniva effettuata una perquisizione, poi estesa anche all’abitazione e all’autovettura, che consentiva di rinvenire, nella disponibilita’ della stessa Ricco grammi 51 di cocaina in parte gia’ confezionata in dosi singole pronte per lo spaccio, mentre nell’appartamento materiale idoneo al confezionamento delle dosi.
Le ricerche effettuate senza soluzione di continuita’ al fine di rintracciare gli altri due soggetti sottrattisi temporaneamente alla cattura, si concludevano poco dopo in questa via Madonna della Croce allorquando De fazio e Divittorio venivano rintracciati all’interno di un bar mentre discutevano con il proprio legale di fiducia.
Nella disponibilita’ del De fazio veniva rinvenuta e sequestrata la somma in denaro pari a 200 euro ritenuta essere provento dell’illecita attivita’, cosi’ come l’autovettura Fiat 600 targata bh942fg utilizzata dalla coppia per il trasporto dello stupefacente.
Gli stessi, dopo le formalita’ di rito venivano associati presso la casa circondariale di Trani a disposizione del P.M. di turno Dr.ssa Simona Merra.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here