Gli Arcieri del Sud in trasferta a Palermo per i Campionati Para-archery

barlettanews - Arcieri del Sud Barletta

Un’altra trasferta nazionale, per la Polisportiva Arcieri del Sud di Barletta, con la squadra barlettana impegnata a Palermo.

La squadra composta dagli atleti Michele Canaletti, Pasquale Del Mastro, Savino Di Venosa e il coach Vincenzo Lionetti, sarà presente ai prossimi Campionati Italiani paraolimpici a Palermo dal 2 al 4 febbraio.

Una tradizione che si va consolidando, grazie alla presenza continua degli Arcieri del Sud anche nel para-archery, giunti alla 5a partecipazione a livello nazionale.

“Seppur over 50, i tre atleti si stanno impegnando in maniera professionale e costante per preparare questa gara importante. Cresce l’emozione man mano che si avvicina la manifestazione. Arriveranno alla gara, sicuramente preparati – commenta il tecnico Vincenzo Lionetti – un lavoro che è iniziato quest’ estate subito dopo i Campionati Italiani Targa para olimpici“.

I tre arcieri sono freschi di un terzo posto a squadre arco olimpico master maschile, dove si sono misurati con gli altri arcieri nella stessa categoria, di tutta la Puglia in occasione del campionato regionale indoor (specialità al chiuso ndr) tenutosi a Gravina in Puglia lo scorso 21 gennaio, che ha confermato la preparazione atletica degli sportivi.

“L’importanza dello sport paraolimpico è la possibilità di poter conoscere i propri limiti motori e le proprie capacità e seguire nel tempo, l’evolvere in maniera esponenziale, questo è il valore aggiunto dello Sport Para olimpico – ha concluso l’allenatore Vincenzo Lionetti – personalmente, sono molto soddisfatto dei miei atleti. E’ giusto ricordare come i tre atleti si sono avvicinati al tiro con l’arco, grazie al connubio tra l’INAIL e il CIP che promuovono in maniera attiva lo sport para olimpico“.

Una nuova sfida per gli Arcieri del Sud, quella nel settore paraolimpico, dopo 25 anni di riconoscimenti e atlete tesserate e allenate in questa società barlettana, che si sono distinte sul fronte nazionale e su quello olimpionico.

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here