Approvati in Regione i nuovi percorsi di affido familiare

Come già riferito in un precedente articolo, mercoledì 21 maggio, presso l’Ufficio Affido e Adozione, in cui sono stati illustrati i percorsi di affido familiare promossi dal settore Servizi Sociali del Comune di Barletta in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Locale della Provincia, primo passo di una campagna volta alla sensibilizzazione nei riguardi di questa particolare ed importante tematica.

Proseguendo i lavori iniziati nell’occasione sopra citata, nella mattinata di ieri è stato firmato presso gli uffici della Regione Puglia, dall’assessore comunale alle Politiche Sociali e vicesindaco Anna Rizzi Francabandiera, il disciplinare dei percorsi di affido familiare promossi dal settore Servizi Sociali dell’Amministrazione in collaborazione con la Provincia Barletta Andria Trani e l’ASL BT.

Il progetto per l’affidamento familiare, servizio di sostegno a tutela dell’infanzia, rientra nelle attività del Piano Sociale di Zona presentato dal Comune di Barletta alla Regione. Il provvedimento, a carattere temporaneo, si rivolge a bambini e ragazzi sino ai diciotto anni che si trovano in situazioni di instabilità familiare e possono per questo essere accolti in una famiglia che ne fa richiesta.

Imminente una campagna di sensibilizzazione che si articolerà attraverso tre appuntamenti pubblici, tutti con inizio alle ore 18: il 27 maggio nella Parrocchia di San Nicola, in via Canne 203; il 30 maggio nel plesso di via Zanardelli della scuola “Girondi”; il 9 giugno presso il Centro polivalente comunale per minori (C.A.Gi.), in piazza 13 febbraio 1503.

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here