Approvata revisione contratti di locazione edifici scolastici e riordino uffici nel breve Consiglio Provinciale

I fondi ottenuti saranno destinati all’Istituto Tecnico Agrario provinciale

 

Un Consiglio provinciale più breve del previsto si è svolto ieri, 3 febbraio, presso la sede della Provincia, in Piazza San Pio X ad Andria.

Infatti, il Consiglio è stato convocato il 29 gennaio scorso, per venerdì 31 come data di prima convocazione e con la possibilità di proseguirlo in seconda convocazione lunedì 3 febbraio, con i seguenti punti all’ordine del giorno:

  • Comunicazioni del Presidente del Consiglio provinciale Vincenzo Valente.
  • Comunicazioni del Presidente della Provincia Francesco Ventola.
  • Ordine del giorno presentato dalla sesta Commissione Consiliare Permanente “Ambiente” sull’indirizzo politico-amministrativo relativo all’istanza del privato per il trattamento dei rifiuti.
  • Ordine del giorno presentato dalla prima Commissione Consiliare Permanente “Affari Generali, Finanziari e Politiche del Personale” sul recesso della Provincia dai contratti di locazione.
  • Ordine del giorno presentato dalla seconda Commissione Consiliare Permanente “Politiche del Lavoro e Politiche Sociali” sulle borse lavoro under 27-45.
  • Adozione Piano Triennale della Prevenzione della Corruzione e dell’Illegalità 2014-2016 (Relatore l’Assessore provinciale alla Trasparenza e Legalità Sabino Troia).
  • Riconoscimento del debito fuori bilancio art. 194, comma 1, lettera a) del D. Lgs. Del 18/08/2000 n. 267. Lavoro Decreto di omologa del 5.7.2013 RG 6861/2012, Rifusione spese processuali: Tribunale di Trani – Sez. Lavoro (Relatore l’Assessore provinciale alle Politiche Attive del Lavoro Giovanni Patruno).

La “brevità” di questo Consiglio è dipesa quindi dalla discussione effettiva di uno solo dei ben sette punti all’ordine del giorno, ovvero del quarto, quello riguardante la decisione dell’organo amministrativo provinciale di recedere dai contratti di locazione.

Nel corso del dibattimento è infatti emersa la necessità di recedere dai contratti di locazione o di rivederli secondo quanto previsto dal Provvedimento Milleproroghe per il contenimento della spesa, anche in considerazione delle esigue risorse finanziarie della Provincia. Si parla in particolare di assumere atti e provvedimenti per la revisione delle locazioni riguardanti i fitti degli immobili in cui sono ubicate le scuole di Andria, Barletta, Bisceglie, Canosa di Puglia e Trani. È stato inoltre portato all’attenzione dei consiglieri che, nel corso degli ultimi mesi, circa cinquanta impiegati degli uffici provinciali sono “venuti meno”, chi per quiescenza dal lavoro chi per mobilità verso altre amministrazioni.

Grazie ai risparmi conseguiti da queste operazioni sarebbe quindi possibile ridurre le spese, dare sollievo alle casse provinciali e, contemporaneamente, destinare parte degli introiti ottenibili per la sistemazione degli spazi attualmente disponibili dell’Istituto Tecnico Agrario provinciale.

Il provvedimento è stato quindi votato ed è passato con 8 voti favorevoli (d’Addato, Valente, Dipaola, Scelzi, Superbo, Evangelista, Marmo e Landolfi; contrari i Consiglieri Fisfola, Fucci, Lovino, Mastrogiacomo, Silvestri Vigilante, Zinni e Dicorato).

A seguito della votazione, il Consiglio si è sciolto a causa della mancanza del numero legale dei Consiglieri provinciali presenti.

Nel pomeriggio è poi intervenuto l’Assessore alla Programmazione Economica e Finanziaria ed al Patrimonio della Provincia di Barletta – Andria – Trani Dario Damiani.

«I contenuti dell’ordine del giorno approvato risultano ampiamente superati – ha spiegato l’Assessore Damiani – dal momento che già nel dicembre scorso, in sede di approvazione del Bilancio di Previsione, l’Amministrazione aveva recepito un analogo impegno invocato dal Consiglio provinciale […]. Pertanto, pur ringraziando il Consiglio provinciale per l’invito rivoltoci con l’ordine del giorno, possiamo ritenere lo stesso ampiamente affrontato».

In definitiva, una seduta di Consiglio insolita, partendo dall’unico punto all’ordine del giorno trattato e dalle critiche che lo stesso ha ricevuto; una leggera diversione dalla lunga serie di iniziative attuate positivamente, prese come motivo di vanto dall’amministrazione provinciale tutta, sempre desiderosa, negli ultimi mesi, di dimostrare il proprio livello di efficienza.

 

Commenta questo articolo

CONDIVIDI
Articolo precedenteDa TV 2000, Il “Gabbiano” nella redazione di Barletta News
Articolo successivoVoci dal Sottosuolo – Parte II
Vittorio
Vittorio Grimaldi è nato il 17 agosto 1991. Diplomato presso il Liceo Classico "A. Casardi" di Barletta, attualmente studia Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Bari "Aldo Moro". Appassionato ed esperto di folklore e mitologia, gestisce dal 2013 il canale youtube a tale materia dedicato "Mitologicamente". Giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dell'Ordine dei Giornalisti della Puglia, dal 2014 è stato cronista politico della testata online Barletta News fino a dicembre 2017.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here