Tutto pronto per “Annuciteve a Sèggie”, manifestazione che si terrà durante la notte bianca barlettana, prevista per sabato 22 settembre. “Annuciteve a Sèggie”, giunta quest’anno alla sua terza edizione, è stata organizzata dall’azienda agricola “Pasquale Saraceno” e dal ristorante “Al Tettuccio”. La terza edizione dell’evento si svolgerà nella piazzetta di Vico Stretto per una serata all’insegna della fusione di poesie in vernacolo che narrano di una giovinezza ormai lontana; di canzoni appartenenti ai mitici anni ’60 e ’70 e, infine, di un repertorio dedicato ai grandi splendori della musica classica napoletana. 
 
L’ evento ha potuto riscontrare un così ampio successo negli anni precedenti che quest’anno è stato creato appositamente un video/spot pubblicizzato da “Info point turistico di Barletta”.
 
Nessun barlettano resterà deluso da “Annuciteve a Sèggie”: lo spettacolo, consigliato anche alle famiglie, farà rivivere, tra un verso in prosa e uno cantato, il ricordo dell’antica Barletta tanto rimpianta quanto amata. Numerosi saranno i racconti che contribuiranno ad allietare la serata: si partirà dal ricordo dei primi ristoranti in cui era possibile festeggiare in compagnia di complessi musicali e si finirà ai divertenti racconti di alcune signore anziane  che si sono godute la calma della Barletta d’un tempo, e che tutt’oggi non conoscono la parola ‘fretta‘.
 
Una notte bianca diversa in un luogo raccolto, intimo e suggestivo: parola degli organizzatori. Annuciteve a Sèggie conta anche di un gruppo Facebook nato poco più due mesi fa che in pochissimo tempo ha raggiunto la quota di 1000 iscritti.
 
Un’occasione, quella fornita da “Annuciteve a Sèggie”, per passare delle piacevoli ore in piazza. Durante la serata si esibiranno: Ruggiero Sfregola, Savino Saraceno, Tobia Dimonte, Il gruppo melodico  ‘Carezze’. Al vernacolo parteciperanno Francesca Seccia e Alfredo Napolitano. Tobia Dimonte sarà la presentatrice, mentre Giovanni Ferrini si occuperà della regia Fotografica e Ruggiero Defazio sarà il tecnico suono-video.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here