Anniversario del Monumento ai Caduti: organizzato annullo filatelico e mostra documentaria

Inserito nel vasto programma di eventi realizzati per la giornata dedicata alla commemorazione dei caduti in guerra e dell’Unità Nazionale, e in concomitanza con l’85° anniversario dell’inaugurazione del Monumento ai caduti della Grande Guerra, è stata inaugurata presso la Galleria d’arte contemporanea “Artema” una mostra retrospettiva, aperta al pubblico fino a domenica 16 e organizzata dal Comitato Italiano Pro Canne della Battaglia e curata in collaborazione con l’Archivio di Stato di Bari – Sezione di Barletta, dove saranno esposte al pubblico inedite immagini fotografiche d’epoca, filmati dell’Istituto Luce e documenti sull’inaugurazione del “Monumento ai Figli di Barletta caduti nella Grande Guerra”.

Assieme, dunque, al 100° annullo filatelico nella storia di Barletta, che per l’occasione rappresenta la storica piastrina raffigurante il Monumento ai Caduti della Grande Guerra sulla cartolina celebrativa emessa a tiratura limitata in occasione delle iniziative per l’85° anniversario della sua inaugurazione, promosso a cura del Comitato Italiano Pro Canne della Battaglia, che ne ha fatto richiesta, in collaborazione con Anmig (Associazione Nazionale Mutilati Invalidi di guerra) e Anpdi (Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia), si è potuto assistere ad un pezzo della storia italiana locale attraverso i documenti e foto di privati e conservati nell’Archivio di Stato.

Presenti all’inaugurazione della mostra, Nino Vinella, presidente del Comitato Pro Canne della Battaglia, Michele Grimaldi, funzionario della sezione di Archivio di Stato di Barletta, e Ruggiero Graziano, presidente dell’Anmig e presente anche in rappresentanza dell’Anpdi.

Un importante scorcio del vero significato che rappresentava la progettazione e la costruzione del monumento nei primissimi anni del primo dopoguerra, monumento che solo oggi  è oggetto di studi per il ripristino dei bronzi che un tempo lo adornavano e che furono rimossi nel corso del secondo conflitto mondiale.

Un’ulteriore iniziativa, quindi, che mira a onorare nella maniera più consona tutti i soldati che si sono sacrificati con valore nella guerra che definitivamente forgiò il popolo dell’Italia post-unità, e la cui memoria non deve mai essere dimenticata affinché le loro vite, tragicamente stroncate, non vengano svuotate di significato.

Invalid Displayed Gallery

Commenta questo articolo

CONDIVIDI
Articolo precedenteComune di Barletta, Una conferenza di servizi sulla derattizzazione e deblattizzazione
Articolo successivoTenta furto in un bar: arrestato dai Carabinieri
Vittorio
Vittorio Grimaldi è nato il 17 agosto 1991. Diplomato presso il Liceo Classico "A. Casardi" di Barletta, attualmente studia Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Bari "Aldo Moro". Appassionato ed esperto di folklore e mitologia, gestisce dal 2013 il canale youtube a tale materia dedicato "Mitologicamente". Giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dell'Ordine dei Giornalisti della Puglia, dal 2014 è stato cronista politico della testata online Barletta News fino a dicembre 2017.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here