Ancora febbre sul calcio barlettano

Presso la sede Barletta Club I biancorossi è stata convocata una conferenza stampa rivolta ai tifosi e a tutta la cittadinanza barlettana, un incontro che chiarisce ed allarma chi nel Barletta Calcio non ha mai smesso di credere, nonostante il difficile anno sportivo ormai concluso. Una speranza di rinascita sembrava la nuova presidenza affidata all’imprenditore ligure Giuseppe Perpignano, che ricevuto il passaggio di consegne dal precedente presidente Tatò si affrettava ad affermare come credesse nel calcio vero e come con questo spirito si potesse affrontare il nuovo percorso della squadra biancorossa.

I problemi però non sono finiti, il direttore generale del nuovo Barletta Calcio Davide Cascella, insieme ai rappresentanti del club biancorosso hanno illustrato una pericolosa situazione all’orizzonte. La questione coinvolge il comune di Barletta e il debito certificato di 256 mila euro che la squadra deve ricevere. Il presidente dimissionario Tatò è stato chiaro, se i soldi non arriveranno non ci sarà la condizione necessaria per la cessione delle quote, che avverà solo se sarà a costo zero. Il debito servirà a pareggiare i conti della società biancorossa e pagare gli stipendi arretrati degli ultimi due mesi; data improrogabile per la cessione delle quote è il 18 Giugno.

L’amministrazione comunale parlerà della situazione alla prossima commissione di bilancio indotta martedì 17 Giugno che ha proprio come tema principale la questione del debito e al consiglio comunale che sembra avverrà mercoledì 18, data però non ancora ufficializzata. Una situazione allarmante se si pensa all’iscrizione del Barletta nel campionato di lega pro che scade il prossimo 30 Giugno, e che quindi senza la cessione delle quote e il passaggio di consegna al nuovo presidente Perpignano non avverrà. Una difficoltà nella trattativa che mette a dura prova i nervi dei tifosi e di chi crede che il Barletta Calcio faccia parte del tessuto della società e parte integrante del nostro essere barlettani. Non resta che aspettare la decisione dell’amministrazione che agevolerà le trattative di passaggio e sperare in un sicuro campionato e di una rinascita della socieà calcistica. Staremo a vedere

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here