Anche fondi comunali per le Zone franche pugliesi

Una dichiarazione del consigliere regionale del Pd, Ruggiero Mennea:

“E’ con grande entusiasmo che le imprese ricadenti nelle undici Zone franche pugliesi (Zfu), hanno accolto la pubblicazione del bando. Inizia così una fase nuova nella quale il sostegno alle imprese non si realizza soltanto con una agevolazione finanziaria, ma con una detassazione fiscale che incide significativamente anche sulla riduzione del costo del lavoro. Si tratta di un primo esperimento che, laddove dovesse risultare efficace, non potrebbe che essere riproposto, magari rivedendo l’attuale perimentrazione delle Zfu, e coinvolgendo anche altri Comuni che vivono una ‘economia depressa'”.

“Ora, chiedo ai sindaci dei Comuni delle Zfu, in particolare a quelli di Barletta e Andria, di aggiungere fondi a disposizione delle imprese delle Zfu, prevedendo nuovi stanziamenti nei bilanci di previsione 2014 che si andranno ad approvare. In questa maniera, potrà essere dimostrato un impegno efficace e fattivo delle risorse pubbliche a favore di chi, oggi, trova ancora il coraggio di fare impresa. Il mio impegno continuerà su questa scia attraverso l’ulteriore lavoro che farò insieme all’assessore regionale allo Sviluppo economico, Loredana Capone, predisponendo una proposta di legge, di iniziativa parlamentare, che istituisca in Puglia le Zes (Zone a economia speciale), il cui obiettivo è attrarre grandi investimenti di imprese straniere che possano efficacemente stimolare lo sviluppo del sistema imprenditoriale pugliese. E’ solo sostenendo prioritariamente le imprese che si può sviluppare nuova occupazione e raggiungere quel benessere social”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here