Coloro i quali, fra gli assegnatari dei 24 alloggi di edilizia residenziale pubblica, hanno correttamente presentato la domanda di attivazione del gas, inclusa la documentazione del comune, hanno regolarmente ottenuto l’allaccio. I casi di mancata attivazione possono essere dovuti a due fattori: o le domande di attivazione non sono complete o adeguatamente compilate; oppure dipende dalla discrezionalità dei diversi gestori – fornitori che ciascuno ha scelto. Non è in ogni caso in capo al comune la responsabilità della mancata attivazione. Né la pubblica amministrazione può in qualche modo favorire il buon esito delle pratiche che spettano alle parti coinvolte: gestore – fornitore e cliente.

Sono invece entrati in funzione nella tarda mattinata di oggi gli ascensori. A sbloccare la situazione è stato il Comune di Barletta, Ufficio Edilizia, da cui è partita la richiesta di immatricolazione, che mancava e che viene normalmente inviata dal condominio.

“Obiettivo dell’Amministrazione comunale – ha spiegato l’assessore all’Edilizia pubblica e privata Rosa Tupputi – è stato velocizzare l’ingresso degli aventi diritto in questi alloggi, ben consapevoli di situazioni di grande urgenza, cercando di agevolare e rendere più celeri tutti i necessari interventi anche quelli non di competenza del Comune, come per l’ascensore. Avremmo potuto attendere che tutti questi passaggi fossero portati a termine ma, probabilmente, queste persone avrebbero atteso ancora un po’ prima di entrare nelle loro abitazioni. Abbiamo fatto il possibile e per quanto ci compete è tutto giunto a compimento”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here