Aldo Musti: “Via dei Muratori non verrà realizzata nei prossimi tre anni”

Via dei muratori

Per molti anni, a Barletta, abbiamo sognato di veder completata Via dei Muratori. Veniva infatti riportata nel libro dei sogni, ovvero in tutti i programmi triennali dei lavori pubblici sin dal 2012.

L’amministrazione Cannito ha spezzato questo sogno.

La Giunta comunale, infatti, con deliberazione numero 185 del 8 novembre scorso, ha deliberato di approvare lo schema di programma triennale lavori pubblici 2019/2021, collocando il completamento di via dei Muratori tra gli interventi “NON RIPROPOSTI E NON AVVIATI”.

Via dei Muratori quindi non verrà realizzata neanche nei prossimi 3 anni!

La motivazione è sempre la stessa: mancano i soldi. Così come nel 2008 mancavano i soldi per finirla, così oggi (dopo dieci anni) mancano i soldi per riprendere e finire i lavori.
E’ chiaro che individuare le priorità per l’utilizzo delle risorse economiche disponibili sia la principale responsabilità politica dell’amministrazione comunale: ma siamo davvero sicuri che i lavori previsti dal programma approvato siano effettivamente più urgenti dell’ultimazione della principale arteria Stradale della zona merceologica della città, ancora oggi spezzata in due?

E l’indirizzo politico delle precedenti amministrazioni, che fine ha fatto?

L’amministrazione Maffei, con deliberazione numero 51 del 2011, deliberava “DI FORNIRE l’indirizzo amministrativo di aggiornare la progettazione definitiva approvata dalla deliberazione di Giunta Municipale n. 153 dell’8 luglio 2004 limitatamente alle parti stralciate e/o non attuate per garantire e completare il sistema delle urbanizzazioni primarie della zona merceologica artigianale di via Foggia, al fine di includere l’opera nel redigento piano triennale delle OO.PP: 2012-2014”.

E i buoni propositi dell’Amministrazione Cascella?

L’ex-sindaco Pasquale Cascella in un articolo della Gazzetta del maggio 2013, in campagna elettorale, scriveva così:

<<La strada che non c’è non può diventare l’isola che non c’è. Al di là della battuta la vicenda di via dei Muratori costituisce una vera e propria metafora di tutto quello che a Barletta non ha funzionato e non deve più accadere: varianti a go go, opere realizzate e disconosciute, silenzio assenso, dinieghi taciti, documenti che si perdono e altri che non si riconoscono, rimpalli di responsabilità da ogni parte e per ogni dove-. È giusto, allora, raccogliere l’appello a utilizzare i primi cento giorni di governo per fare finalmente chiarezza su Via dei Muratori >>.

Sono anni che gli imprenditori di via Foggia (dopo aver pagato gli oneri per le costruzioni delle aziende) continuano a pagare l’IMU e tutte le altre tasse comunale. È impensabile dunque dover accettare ulteriori ritardi, si rischierebbe di trasformare via dei Muratori nell’ “opera che non c’è più”.

Chi ha chiesto il voto agli imprenditori che ne pensa?

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here