Aldo Musti in pieno accordo con Michele Grimaldi

cascella

Ho letto la presentazione dell’articolo di Michele Grimaldi, anticipata dal commento di Michele Sarcinelli, dal titolo: “Il Piano Regolatore Generale di Barletta dal 1834 ad oggi”, sono grato per il vostro interessamento all’annosa questione della scomparsa della maglia “D2-06” del vigente PRG di Barletta, certamente utile a richiamare l’attenzione dell’Amministrazione comunale, considerato che a tutt’oggi l’Ente non ha adottato alcun atto consequenziale, alle mie istanze, alla interrogazione al sindaco da parte del consigliere Marcello Lanotte e alla convocazione di un Consiglio comunale monotematico ad hoc.

Mi preme precisare,prosegue Musti, che, alla luce dei nuovi atti e documenti acquisiti, non vi è più nessun dubbio che la misteriosa “scomparsa della maglia D2-06 dalle indicazioni grafiche del vigente PRG”, può essere denominata “scelta consapevole di eliminazione maglia D2-06” fuori dalla procedure legali e in barba all’interesse pubblico.
Cosa è successo al ns. Piano regolatore generale? Anzi, cosa è successo alla maglia D2-06 da imbarazzare tanto l’Amministrazione comunale?
Nella seduta di Consiglio Comunale n. 30 del 28/09/2011, l’interrogazione presentata dal consigliere Marcello Lanotte “via dei Muratori/via degli Artigiani” a servizio della maglia D2-06, in seguito ad un battibecco sorto tra il Presidente del consiglio e il Sindaco, per il filo corto del microfono, provoca la rinuncia all’intervento e l’uscita dall’aula del sindaco MAFFEI, per poi rientrare alla successiva interrogazione, e chiedere la parola sempre con lo stesso microfono, ma non certamente sulla questione di via dei Muratori.
Va peggio per otto consiglieri della maggioranza, firmatari della richiesta della seduta di Consiglio monotematico n. 52 del 01.10.2012, avente un oggetto oggi attuale: “…Se la viabilità di P.R.G. di via dei Muratori, in parte già realizzata, delimita la maglia “D2-06” dividendola fisicamente dalla maglia “D2-08” …”. In questo caso il sindaco Maffei è assente! Il suo assessore ci parla di variante al PRG vigente per rimediare all’accaduto, ma tace rigorosamente sull’oggetto del Consiglio comunale.
Invece, circa il silenzio dell’Amministrazione Cascella sulla maglia “D2-06”, temo altro. I suoi collaboratori sono gli stessi che collaboravano con i suoi predecessori, anche non recenti. Persuaso, forse sbagliando, che difficilmente gli potranno fornire atti e documenti utili a fare rapida chiarezza sulla vicenda, non sempre limpida, delle tavole di cui si invoca la correzione, altrimenti oggi non staremmo a parlare della maglia “D2-06” e del caso di via dei Muratori.
Le procedure legali dell’iter di adeguamento del PRG vigente alla Legge Regionale n. 56/80, confermano la presenza della maglia “D2-06”, e sono rappresentate, dalla presa in carico dagli elaborati della “bozza definitiva per il Consiglio comunale”, da parte della Giunta comunale n. 15/2000; dall’approvazione degli emendamenti da parte del Consiglio comunale n. 16/2000; e in data 13/03/20000, dall’adozione da parte del Consiglio comunale n. 31 della variante per la conformità alla Legge Regionale n. 56/80 del vigente PRG, composto, dagli elaborati di cui alla suddetta “bozza definitiva” resi conformi con l’inserimento degli emendamenti approvati dal Consiglio comunale n. 16/2000 e 31/2000.
Se non ché, nel 2001, a distanza circa di un anno dall’adozione, l’allora Dirigente responsabile alla verifica della regolarità tecnica della variante, inviava alla Regione le tavole grafiche con l’eliminazione della maglia D2-06. Tavola regolarmente firmate dai progettisti, gli stessi che avevano firmato le tavole della “bozza definitiva” e che avevano inviato al Dirigente responsabile del settore Urbanistica, l’elenco degli emendamenti per il Consiglio comunale. Atti che invece rappresentano la maglia D2-06.
Quindi, non vi è nessun dubbio su chi ha eliminato la maglia D2-06! I progettisti.
E siccome sono gli stessi progettisti, a cui il Sindaco Cascella ha confermato l’incarico, come dirà a un quotidiano, “per non perdere tempo”, e per riprendere il percorso verso il nuovo Piano Urbanistico Generale della città di Barletta, ritengo che i progettisti debbano essere invitati in un prossimo Consiglio comunale a chiarire sull’eliminazione della maglia D2-06, in barba alla volontà consiliare e principalmente, in barba alle osservazioni dei cittadini Barlettani – SOVRANI -, che non hanno chiesto la cancellazione della maglia “D2-06” .

allegato1 allegato2 allegato3 allegato4 allegato5 allegato6 allegato7

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here