Achille Succi incontra Bjf Collective per la serata conclusiva del Barletta Winter Jazz

Stasera alle ore 21.00 l’ultima tra le Barletta Winter Jazz Nights vedrà esibirsi BJF Collective, progetto che può essere orgogliosamente considerato la più notevole delle creazioni di questo festival che da 12 anni arricchisce l’offerta culturale della città di Barletta con la presenza dei grandi nomi del panorama jazzistico nazionale e internazionale come dei giovani talenti emergenti, con incontri d’approfondimento e tanto altro. Questo collettivo riunisce alcuni giovani e promettenti musicisti barlettani cresciuti musicalmente intorno al Barletta Jazz Festival e che, pur trasferitisi ormai da qualche tempo in diversi e più vitali centri culturali italiani (attualmente Roma, Milano, Bologna e Torino), trovano nel festival un’occasione proficua di collaborazione e di crescita. Dopo l’interessante esperienza dell’anno scorso che li ha visti lavorare insieme a due importanti ospiti olandesi, Kurt Weiss e Joris Teepe, all’interno di un interessante workshop organizzato per l’occasione, quest’anno il BJF Collective ripete l’esperienza confrontandosi con il grande sassofonista e clarinettista modenese, Achille Succi.

BJF Collective ha già in preparazione un primo album che verrà registrato in occasione della prossima edizione estiva del Festival, che vedrà ancora una volta il gruppo confrontarsi con un ospite d’eccezione nel panorama jazzistico nazionale e internazionale.

Achille Succi è al momento uno dei talenti più interessanti nel panorama dei musicisti italiani emergenti. Classe 1971, prevalentemente autodidatta, si è perfezionato a Siena Jazz e ai Masterclass tenuti da Liebman, oltre ad avere ottenuto numerose borse di studio che gli hanno dato la possibilità di frequentare il Berklee College of Music e il conservatorio ritmico di Copenhagen. Solista estremamente dotato e generoso, dall’estro melodico e vertiginosamente virtuosistico, ha collaborato, tra gli altri, con musicisti dal calibro di Uri Caine, Louis Sclavis, Ernst Reijseger, Pierre Dørge, Kenny Wheeler, Franco D’andrea, Sylvie Curvoisier, Ralph Alessi, Butch Morris, prendendo parte inoltre alla registrazione di numerosi CD e concerti in Europa e nel mondo.

Come leader Achille Succi ha al suo attivo due CD,“Shiva’s dance” e “Terra”, oltre ad un lavoro in duo con il contrabbassista Salvatore Maiore: “Pequenas flores do inferno”.

Insieme a Fabrizio Puglisi e Alberto Capelli ha fondato il gruppo “Atman”, e con il pianista Christopher Culpo ha realizzato il cd “Fresh Frozen”, per l’etichetta “El gallo rojo records”.

Intensa anche la sua attività didattica presso i più importanti conservatori ed istituzioni italiane, come i conservatori di Bologna, Ferrara, Brescia (dove attualmente detiene la cattedra di Sassofono Jazz) e la Libera Università del Jazz di Siena. All’estero è stato docente agli European Jazz Workshops in Hessen (Germania) e alla Musik Akademie di Poznan (Polonia).

Nel 2010 é stato votato dalla rivista “Insound” migliore musicista nella categoria fiati.

Nel 2012 è stato votato dalla rivista “Jazzit” come migliore musicista nella categoria sax contralto.

La formazione in quintetto vedrà, sul palco di Ipanema Club, oltre all’ospite Achille Succi al sax alto e clarinetto, Michelangelo Decorato al pianoforte, Andrea La Macchia al contrabbasso, Riccardo Gambatesa alla batteria e Valentino Dargenio alla chitarra.

Il concerto, in programma domenica 4 gennaio alle ore 21.00 e previsto originariamente presso Ipanema Club, ha cambiato la sua location e si terrà invece a Cialuna – Libri Eventi Gusto

 

Tel. 340 73 06 779 email: info@barlettajazzfestival.it

web: www.barlettajazzfestival.it

facebook/Barletta JazzFestival

Cialuna Libri Eventi Gusto – Via Nazareth, 37, Barletta

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here