La Cittadella del volontariato di Barletta nei seminterrati della scuola D’Azeglio

La Cittadella del volontariato di Barletta nei seminterrati della scuola D’Azeglio: c’è il progetto, richiesto l’incontro al Sindaco.
 
La scorsa domenica 12 maggio, presso la sede dell’Ambulatorio popolare di Barletta, in via d’Abundo n. 24, si è tenuta, la seconda assemblea pubblica e aperta delle associazioni e delle organizzazioni che, nella città, si occupano di volontariato e mutualismo.
 
Si tratta di quelle organizzazioni, destinate a rientrare nel Codice del Terzo settore, che, con enormi sacrifici, affiancano e a volte sostituiscono l’amministrazione pubblica nell’erogazione, gratuita, di fondamentali servizi in molteplici e svariati settori: dalla tutela delle persone più deboli, alla protezione dell’ambiente e degli animali, alla promozione e valorizzazione sociale e culturale dei singoli, della comunità e del territorio.
 
Queste associazioni svolgono un ruolo essenziale, arricchendo la società e contribuendo alla sua migliore evoluzione stimolando la cooperazione e la solidarietà; e molto di più potrebbero fare se avessero a disposizione uno spazio pubblico adeguato che le affrancasse dalla più gravosa delle loro spese: quella relativa all’affitto delle sedi.
 
Infatti la disponibilità di un luogo condiviso, concesso in comodato gratuito dal Comune, consentirebbe non solo a queste associazioni di continuare a svolgere le proprie attività di volontariato e mutualismo ma anche di potenziarle, traendo beneficio dalla cooperazione e dallo scambio di idee, conoscenze ed esperienze che sicuramente scaturirebbe dal contatto e dal confronto quotidiano, con benefici diffusi su tutta la comunità.
 
Inoltre l’affidamento di uno spazio di proprietà pubblica consentirebbe il recupero e riuso, con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili anche inutilizzati, contribuendo nel migliore dei modi alla rigenerazione e riqualificazione urbana.
 
Per questo motivi, e dopo ampio dibattito l’assemblea, davvero molto partecipata, si è conclusa con l’approvazione all’unanimità del progetto della “Cittadella del Volontariato di Barletta” di cui proporre, al Comune, la realizzazione nei piani seminterrati dell’edificio che ospita la scuola Massimo D’Azeglio.
 
Questo luogo è stato preferito rispetto a altri, poiché per la sua posizione nel centro cittadino, per le sue caratteristiche, e per le sue dimensioni meglio di altri si presterebbe ad accogliere tutte le associazioni e a diventare “la Cittadella del Volontariato”: un luogo per l’intera comunità, soprattutto per le sue fasce più deboli, uno spazio di socializzazione per la condivisione di progetti e valori comuni al servizio dell’intero territorio.
 
Il progetto, disponibile al link che segue:
https://drive.google.com/file/d/1pR_XBynTM_rF4mBv5Kiz8fPpY07lVWT8/view?usp=sharing è stato inviato via pec all’amministrazione comunale il 14/05, unitamente ad una richiesta di incontro con il Sindaco Mino Cannito al fine di poterlo illustrare e discutere.
 
Si tratta di una prima stesura, di una piattaforma di partenza di quel percorso di confronto con l’amministrazione comunale che siamo certi si possa avviare, garantendole fin da subito la massima collaborazione, il pagamento delle varie utenze e ogni assunzione di responsabilità con l’accensione di opportune polizze assicurative, così come precisato nel progetto medesimo.
 
La partecipazione all’assemblea e le adesioni a questa rete delle associazioni di Barletta sono aperte e tali sempre resteranno, e possono essere comunicate tramite sms al 327/6992552, anche tramite whatsapp.
 
Di seguito le associazioni e le organizzazioni di volontariato e mutualismo che hanno già aderito al progetto, con l’auspicio che altre ancora decidano di farlo.
Insieme, questa volta, possiamo davvero farcela.
 
Ambulatorio popolare di Barletta – Cosimo D. Matteucci
Barletta sui pedali – Carmine Dellaquila
Fra storia e natura – Enrica Cinzia d’Auria
Gran Concerto Bandistico Città di Barletta – Petruzzelli Savino, Alessandro Ragno
Se non ora, quando? – Giuliana Damato Annabella Corsini
ENS Barletta – Davide Dimatteo.
Associazione Beni Comuni – Gigi Cappabianca
“Ctg Leontine” – Antonella Edvige Larosa
“Annuciteve a seggie” – Giovanni Ferrini Tobia Dimonte
Dico No! Barbara Fortunato
Volontari Save the Children Barletta-Andria-Trani Martina Dibenedetto Anna Rosa Cianci
Artisticamente Maristella Capozza
Wolakota Ugo Brugo Barletta
APS cooltour Giuseppe Beep Fascilla
#vivimisenzapaura Ruggiero Lasala
A.L.M.A. Onlus Sarcina Anna
Forum Salute & Ambiente Sandra Parente
Associazione Mirabilia Onlus Licia Divincenzo
FIDAS Sez Barletta donatori sangue Savio Soldano
Touring Club Italiano, Luciana Doronzo
Centro per la famiglia – Grazia Corcella
Osservatorio Giulia e Rossella Centro Antiviolenza Onlus I.S. – Laura Pasquino
ARGES Onlus – Ester Alfarano
Associazione Nazionale Carabinieri di Barletta – Barile Salavatore
ANGSA BAT – Francesco Delvecchio
OIPA Italia Onlus Organizzazione Internazionale Protezione Animali Sezione di Barletta Andria Trani – coordinatore regionale Capasso Luca

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here