Scomparso ragazzino di anni 16 a Riva del Garda. Macchine dei soccorsi, droni e cani molecolari lavorano a pieno regime da venerdì per la ricerca di Marco Boni, studente di Tione (Trento) scomparso il 16 febbraio da Riva del Garda. 

Lo studente frequenta il liceo classico Maffei di Riva del Garda. Nel primo pomeriggio di venerdì 16 febbraio, dopo la scuola, il ragazzo avrebbe contattato la madre per avvisarla che sarebbe andato in palestra o a fare un’escursione sulla”Rocchetta” (questo è ancora da chiarire) ed è stato visto l’ultima volta proprio nella città trentina.

Da quel momento nessuno ha più avuto notizie di Marco. Le ricerche sono attive in un ampio raggio del territorio grazie ai Vigili del Fuoco, al Soccorso Alpino e anche elicotteri. Tutte le “piste” sono aperte e attualmente non sembra esserci alcun motivo che farebbe pensare ad un allontanamento volontario.

Il telefono cellulare del giovane risulterebbe spento da venerdì pomeriggio e nessuna traccia del ragazzo, per adesso, dalla verifica delle videoregistrazioni delle telecamere istallate nella zona di Riva.

Sulle montagne vicine non sono state trovate traccie dell’adolescente e negative anche le ricerche che sono state effettuate con i motoscafi nel lago di Garda e nel fiume Sarca.        Si pensa e spera che elementi utili all’indagine potrebbero arrivare dai tabulati telefonici.

Intanto, durante queste ore di angoscia, una gara di solidarietà è stata avviata dai compagni di scuola di Marco con cartelloni stampati, con dei volantini distribuiti alla popolazione e nel frattempo la comunità di Tione si è stretta attorno al padre e alla madre.

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here