106 sportelli autismo, uno per ogni provincia

BarlettaNews- autismo

<<Grazie a un milione di euro provenienti dai fondi della legge 440 finanzieremo i 106 sportelli autismo che nasceranno in ogni Centro territoriale di supporto, per dare assistenza e consulenza a chi si occupa di questa disabilità>>. Così Davide Faraone, sottosegretario all’Istruzione e presidente della Fondazione italiana per l’autismo, in un post su Facebook datato 3 ottobre. Cominciamo con dire che la legge 440 è quella che finanzia l’autonomia scolastica. Il milione di euro di cui parla Faraone consentirà di destinare poco meno di 10mila euro a sportello: meglio che niente, certo, ma di questo stiamo parlando. Vedremo se le risorse stanziate saranno davvero sufficienti a consentire l’avvio delle attività. A Vicenza nel 2007 è nato il primo Sportello autismo in Italia: modello che sarà esportato ora in tutta Italia. In ogni provincia nascerà uno Sportello dove tutti gli insegnanti delle varie scuole potranno trovare personale competente per dare consigli e supervisione sulla tecniche didattiche più efficaci con gli alunni autistici: sarebbe un sogno che diventa finalmente realtà, visto che il problema denunciato dalle famiglie è proprio la mancanza di competenze degli insegnanti curricolari e pure degli insegnanti di sostegno, Obiettivo di questi sportelli è favorire la condivisione delle conoscenze e delle buone pratiche in materia di autismo, a partire dalle esperienze maturate dagli insegnanti e a favore di altri docenti, ma anche di studenti e famiglie. Il governo, dunque, ha scommesso su nuovi strumenti e modalità per mettere in rete conoscenze ed esperienze: non è più accettabile che si lascino senza risposta( o peggio ancora con risposte inadeguate) non solo bisogni e interrogativi delle ormai sempre più numerose famiglie con a carico un soggetto autistico, ma anche le perplessità di tanti insegnanti rispetto ad una patologia che spaventa anche perché poco la si conosce.

Commenta questo articolo

CONDIVIDI
Articolo precedenteL’Audace Barletta pareggia in casa contro il Celle San Vito
Articolo successivoMatteo Bonadies: la guerra, le donne, l’amore e la Barletta di un tempo che fu
Patrizia Corvasce

Patrizia Corvasce, classe ’72.
Maturità classica. Giornalista pubblicista iscritta all’Ordine dei Giornalisti della Puglia dal 1° febbraio 2016. Appassionata di diritto, teatro e politica. Già consigliere comunale. Attualmente collabora con la testata giornalistica telematica Barletta News occupandosi prevalentemente di approfondimento politico. Crede che la libertà di stampa dipenda soprattutto dalla volontà di fare informazione libera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here