“Romanticismo VS Virtuosismo”, di scena la pianista coreana Yeseul Kim

Imperdibile appuntamento della 30.ma Stagione Concertistica dell’Associazione Curci

Domenica, 19 ottobre, con porta alle ore 18,00 e inizio alle ore 18,30, nuovo appuntamento dell’intenso Cartellone della 30.ma Stagione Concertistica dell’Associazione Curci di Barletta. Di scena, nella splendida cornice della Chiesa di S.Antonio a Barletta, la pluripremiata pianista coreana Yeseul Kim, vincitorice  del 1° Premio al 16° Concorso Pianistico Internazionale “Premio Mauro Paolo Monopoli”  2013.

Con questo nuovo appuntamento, della 30.ma Stagione Concertistica, che ha visto come protagonisti di eccezione, la scorsa settimana, l’indimenticabile Duo formato da Eugenio Prete al violino e Ingrid Carbone al  pianoforte, che hanno donato al numerosissimo pubblico presente , intense e appassionate esecuzioni delle più belle e virtuosistiche danze popolari , in una serata ricca di applausi e richieste di bis che hanno gratificato i due musicisti, alla fine commossi dal calore e dalla competenza del pubblico presente, si apre la SEzione dedicata ai Solisti Internazionali.

Sicuramente un bel traguardo, 30 anni di attività, per l’Associazione Cultura e Musica G. Curci di Barletta, importante animatrice delle Stagioni Musicali della città e promotrice di interessantissime e prestigiose iniziative di valorizzazione di giovani talenti, che continua, nonostante la crisi che sta connotando l’attività culturale della città in particolare e dell’Italia in generale, in quella che è una delle sue prerogative: promuovere  giovani talenti nazionali ed internazionali che si sono distinti nelle diverse competizioni internazionali che ogni anno rendono la città di Barletta crocevia internazionale di un intenso scambio culturale e di civiltà. La vivacità dell’Associazione si connota soprattutto per la sua vocazione internazionale, per la attitudine a sviluppare il confronto tra giovani musicisti delle più diverse provenienze, facendo di Barletta e della Puglia un punto di riferimento in un panorama cosmopolita e interculturale che nella musica individua un irrinunciabile elemento di contatto e di dialogo. In questo momento,  dunque, l’iniziativa barlettana trae da questa importantissima circostanza uno straordinario valore aggiunto, che colloca la città e i suoi protagonisti musicali e culturali in prima fila tra i soggetti che guardano costruttivamente a un futuro di integrazione e che individuano nel messaggio culturale il principale strumento di relazione tra i popoli, di dialogo e di civiltà.

La rassegna dedicata agli “Artisti Internazionali” offre una importante vetrina dei migliori musicisti internazionali che si sono affermati in importanti Concorsi Musicali Nazionali ed Internazionali , con alle spalle una già intensa e prestigiosa carriera concertistica.

E Ye Seul Kim è uno di questi talenti. Nata a In-cheon in Corea del Sud, nel 1986, a sette anni si è avvicinata allo studio del pianoforte ed ha iniziato i suoi studi in Corea, dove si è laureata con il massimo dei voti e la lode, presso la Seoul National University nel 2009.

Nello stesso anno viene ammessa alla University of the Artist di Amburgo, dove nel 2011 si laurea e si specializza . Nel 2013 viene ammessa alla University of the Art di Francoforte sul Meno, dove si sta attualmente perfezionando. La sua carriera come pianista è stata immediatamente un crescendo di successi e affermazioni. Vincitrice di numerosi Primi Premi in Concorsi Nazionali ed Internazionali (Osaka Competition, Valsesia Musica, Elise – Meier Amburgo, Delia Steinberg Madrid, Ennio Porrino Cagliari, Premio MPM nel 2013 a Barletta), ha studiato con importanti concertisti prima in Corea e attualmente si sta perfezionando in Germania, sotto la guida del maestro Oliver Kern. Tiene concerti in tutto il mondo, sia come solista che in formazione cameristica ed è stata vincitrice di varie Borse di Studio, presso importanti Accademie Musicali in Germania.

Indimenticabile è rimasta , durante la finale del concorso, la sua coinvolgente esecuzione del Concerto n. 4 in Sol Maggiore  OP. 58 di Ludwig van Beethoven, creando una tensione quasi magica e tangibile, dando un saggio evidente delle sue altissime qualità di solista. Qualità che potremo apprezzare domenica 19 ottobre presso la Chiesa di Sant’Antonio.

Per informazioni telefonare allo 0883 528026, 3803454431

https://www.facebook.com/mpmcompetition

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here