Infermieri precari in Puglia. Galante (M5S): “Stop abuso contratti a termine nelle P.A.”

Tiene ancora banco l’annosa questione degli infermieri precari in Puglia. Grazie all’intervento della Eurodeputata del M5S Eleonora Evi, il prossimo mercoledì 22 marzo una rappresentanza di precari della ASL Taranto sarà audita a Bruxelles in Commissione Petizioni del Parlamento Europeo, alla presenza anche della Commissione Europea e del Governo italiano.

Il Consigliere regionale del M5S Marco Galante interviene sulla questione: “finalmente anche i lavoratori pubblici precari non appartenenti al settore scolastico potranno essere ascoltati a Bruxelles. Si tratta di un incontro di estrema importanza anche per il futuro del nostro Sistema Sanitario Nazionale che, senza alcun intervento delle istituzioni circa la stabilizzazione dei precari e l’abuso dei contratti a termine nella Pubblica Amministrazione, è destinato ad un vero e proprio collasso. E’ paradossale – prosegue – come tale categoria di lavoratori non sia tassativamente tutelata, così come lo sono coloro che si ritrovano in situazioni di precarietà nell’ambito privato. In esso, infatti, al termine dei 36 mesi di precarietà, non seguita da stabilizzazione, è prevista per il datore di lavoro una sanzione che concerne l’assunzione a tempo indeterminato; nel settore pubblico, invece, il datore di lavoro non è soggetto ad alcuna sanzione, se non per indennizzi che vanno dalle 2,5 alle 12 mensilità di retribuzione. Occorre – conclude – che l’abuso dei contratti a termine nella Pubblica Amministrazione venga smantellato e che tali figure professionali possano vedersi stabilizzare la loro posizione lavorativa anche alla stregua della grande esperienza accumulata nel lungo periodo di precarietà”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here